Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Traffico droga da Albania e Olanda in Puglia: 22 arresti

(Agenzia Vista) Bari, 17 gennaio 2020Traffico droga da Albania e Olanda in Puglia: 22 arrestiLa Polizia di Stato di Bari ha eseguito un'ordinanza di custodia in carcere, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di 22 esponenti di un'associazione criminale transnazionale italo-albanese, dedita al traffico internazionale di sostanze stupefacenti e di armi, e di un'altra organizzazione criminale attiva nello spaccio di stupefacenti in area andriese/cerignolana.L'attività di localizzazione in Albania di alcuni destinatari dell'odierna misura restrittiva si è svolta con la cooperazione del Dipartimento di Polizia Criminale e dell'Ufficio Interpol della Polizia di Stato albanese (Policia e Shtetit), in sinergia con l'Ufficio dell'Esperto per la Sicurezza in Albania e la III Divisione Interpol del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia.Le indagini, condotte dai poliziotti della Squadra Mobile con la collaborazione del Commissariato di P.S. di Trani, hanno preso avvio a seguito dell'omicidio di un uomo avvenuto a Trani nel gennaio del 2015 accertando anche come il cruento fatto di sangue fosse maturato nel mondo degli stupefacenti in cui il soggetto tentava di imporsi.Gli sviluppi investigativi condotti ad ampio raggio hanno permesso di documentare come in due distinte aree del nord barese, una compresa tra Cerignola e Foggia e una tra Andria e Barletta, operassero due organizzazioni criminali tra loro collegate che, seppur non coinvolte nel cruento fatto di sangue, erano dedite al traffico internazionale di droga.A gestire l'importazione dello stupefacente dall'Olanda, dalla Germania e dall'Albania era un cittadino albanese che, attraverso propri connazionali domiciliati nel nord Europa, forniva alle organizzazioni criminali operanti sul territorio italiano cocaina ed eroina di ottima qualità, oltre ad ingenti quantitativi di marijuana e hashish, tessendo una rete che si sviluppava anche in Olanda, Germania ed Inghilterra. / fonte Polizia di StatoFonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagievagenziavista.it