Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fiab Perugia pedala in ricordo di Niccolò, Gilberto Simoni critica le strade: "Sembra la Parigi-Roubaix"

Un'evento organizzato da Fiab Perugia Pedala, la federazione ambientalista che promuove l'uso delle biciclette, in ricordo del piccolo Niccolò, morto lo scorso 30 luglio investito da un furgone mentre pedalava vicino casa. "Bimbimbici 2021" ha visto la partecipazione di oltre 100 persone, tanti bambini e bambine, ragazzi e ragazze, insieme a genitori e adulti, a riempire in sella al proprio mezzo le strade da Ponte San Giovanni a Ponte Valleceppi. "Siamo tornati nuovamente sul luogo dove Niccolò ha perso la vita lo scorso 30 luglio e lo abbiamo ricordato insieme alla famiglia, ai suoi amici e alla comunità nel migliore dei modi: salutandolo in bici, tutti insieme" si legge in una nota. "A Niccolò dedicheremo un appuntamento fisso ogni anno, ma crediamo che il modo migliore per portare avanti la sua memoria sarà impegnarsi per strade e quartieri dove chiunque, in particolare le persone più fragili ed esposte, possa muoversi e spostarsi in sicurezza: Zone 30, marciapiedi, corsie ciclabili, ecc: l’impegno di Fiab Perugia Pedala sarà per questo, e in questi due giorni abbiamo avuto la conferma che tanti e in tanti lo chiedono con forza". E sotto la pagina Instagram dell'associazione, che ha postato il video, spunta il commento di Gilberto Simoni, vincitore di due Giri d'Italia, sullo stato del manto stradale: "A veder le strade è una Parigi-Roubaix". Simpatica anche la risposta dell'associazione: "C'è anche di peggio!"

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Fiab Perugia Pedala (@fiabperugia)