Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, bloccata superstrada a Perugia: ristoratori, baristi e titolari palestre protestano

Ristoratori, baristi e titolari di palestre tornano a protestare in Umbria. Hanno bloccato la superstrada a Ponte San Giovanni, fino all'arrivo della polizia. L'E45 è stata interrotta in entrambe le direzioni di marcia attorno alle 11 di lunedì 19 aprile. Alcuni degli automobilisti bloccati sono scesi e hanno solidarizzato con i manifestanti. "Protestiamo contro questo decreto legge che prende in giro noi titolari di palestre e i ristoratori con i quali solidarizzato" ha detto il proprietario della Body Jumping di San Sisto, Perugia, Luca Moscatelli. "Farci riaprire il 1 giugno bloccando i ristori vuol dire far chiudere per sempre molte attività", continua Moscatelli. È la prima volta dall'inizio della pandemia in Umbria che la protesta sfocia nel blocco della superstrada: la manifestazione non era stata autorizzata dalla questura. I circa 25 partecipanti sono stati identificati dalla Digos. Il blocco è durato circa 20 minuti, con lunghe code.