Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Master in Fashion Law, giuristi della moda si formano alla Luiss

Roma, 21 feb. (askanews) - Un master di secondo livello in "Fashion Law", tutto in lingua inglese, per formare i nuovi "giuristi della moda". Lo organizza l'Università Luiss per soddisfare le richieste di nuove figure professionali, avvocati e consulenti legali interni ed esterni alle aziende del settore. Il programma didattico è stato presentato nella sede di Viale Pola a Roma. A fare gli onori di casa, la vice presidente dell'Ateneo, Paola Severino: "La moda italiana è nel mondo e noi vorremmo attrarre dal mondo tante persone per venire a studiare in questo corso che è interamente insegnato in inglese. Dunque, una interazione tra Italia e gli altri Paesi". Il master ha l'obiettivo di creare figure professionali specifiche e preziose per la tutela e lo sviluppo delle imprese italiane nel mondo. Così il ministro degli Esteri Enzo Moavero, che ha partecipato al lancio dell'iniziativa, assieme al Ceo di Valentino, Stefano Sassi: "Noi ci rivolgiamo a tanti laureati italiani che intendono acquisire una specializzazione e affinare le proprie potenzialità di lavoro e ci rivolgiamo a tanti giuristi o quasi giuristi che si sono formati in altri paesi del mondo affinché vengano ad affinare le loro competenze qui, nella nostra Italia, e in particolare in atenei come questo che riescono ad offrire dei programmi concepiti per questo motivo". Con un fatturato di circa 67 miliardi di euro, una crescita sul 2017 del 2,8% e un incremento del 3,5% sull'export, il comparto moda italiano è oggi un'eccellenza a livello internazionale. Ancora Moavero: "Il master mi sembra molto importante. E' un maser che tocca uno dei settori in cui l'Italia eccelle. E' un master che può attirare presenze nelle nostre università anche di studenti non italiani, che rimane un elemento estremamente importante. E di conseguenza dobbiamo immaginare che questa sia un'opera che porterà i suoi frutti".