A Baku, in Azerbaigian, sotto il segno della tolleranza religiosa

Viaggio nelle diverse comunità religiose della capitale azera

31.01.2019 - 13:00

0

Baku, 31 gen. (askanews) - La Chiesa dell'Immacolata Concezione, a Baku, è frequentata regolarmente da 150 persone, a fronte di 300 cattolici che vivono in Azerbaigian. La parrocchia è intitolata a Cristo Salvatore e da otto anni la amministra Vladimir Baksa, sempre pronto a parlare con chi viene a chiedere aiuto o consiglio.

"Si può dire che molta gente in Azerbaigian cerca Dio in qualche maniera", afferma don Baksa.

In tutto i cattolici sono 600, per la metà stranieri che in Azerbaigian si trovano per lavoro. Ma l'unica chiesa cattolica è parte di un mosaico di confessioni che nella capitale azerbagiana convivono senza problemi,

nel nome della tolleranza religiosa, in una fase di ritorno alle fedi, soprattutto musulmana, dopo la fine dell'Urss.

Tolleranza attivamente promossa dalle autorità, che finanziano luoghi di culto per le diverse comunità: a Baku ce ne sono tre di ebree - quindi tre sinagoghe - e il capo della comunità degli Ebrei della Montagna

pensa che sarebbe ora di unificare, ma ci sono problemi di tradizioni e anche amministrativi.

Però la cosa importante, dice Melik Yevdaev, è che "qui non abbiamo mai avuto problemi di antisemitismo, mentre se vado in Europa devo girare con la scorta".

Lo Stato azerbaigiano è laico, ma oltre il 90 per cento della popolazione si dichiara musulmano. Nell'imponente Moschea Heydar cresce l'affluenza di fedeli e l'amministratore, nonchè Rettore dell'Università islamica, Hadji

Sabir Hasanli, parla di "rinascita islamica". E racconta, fiero, che le preghiere qui hanno una particolarità, proprio in nome della tolleranza: sciiti e sunniti, su iniziativa del presidente Ilham Aliyev, pregano assieme. Perchè, dice Hadji, "le divisioni ci sono in tutte le religioni e puntualmente c'è chi le sfrutta".

Due anni fa Papa Francesco proprio dalla moschea Heydar lanciò il suo messaggio: "mai più violenza in nome di Dio".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Tu si que vales, l'esibizione tutta muscoli e coraggio dei Messoudi Brothers. Battuto il mago Jones Il video
Televisione

Video Tu si que vales, l'esibizione muscoli e coraggio dei Messoudi Brothers. Battuto il mago Jones

A Tu si que vales duello per accedere alla finalissima di sabato 14 dicembre tra il prestigiatore e mentalista Richard Jones e i Messoudi Brothers, tre fratelli tutti muscoli e forza. Richard presenta un numero che lascia esterrefatti i quattro componenti della giuria: Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerbi e Teo Mammucari. Esibizione strepitosa che però viene superata da quella dei fratelli ...

 
Tu si que vales, l'acrobata che piace a Sabrina Ferilli e Maria De Filippi batte l'imitatore di Baglioni Video
Televisione

Video Tu si que vales, in finale l'acrobata che piace a Sabrina Ferilli e Maria De Filippi

Tu si que vales. Un imitatore straordinario contro un acrobata fenomenale: Igor Minerva vs Oleg Tatarynov. Il primo ha portato sul palco della trasmissione Mediaset del 7 dicembre in onda su Canale 5 le canzoni di Claudio Baglioni. Un'esibizione salutata dal pubblico con un'autentica ovazione. Il secondo ha risposto con un numero mozzafiato, volteggiando su una pertica sospesa e persino sotto la ...

 
Sarri: "Lazio squadra forte, sorprende che non sia in Champions"

Sarri: "Lazio squadra forte, sorprende che non sia in Champions"

(Agenzia Vista) Roma, 08 dicembre 2019 Sarri: "Lazio squadra forte, sorprende che non sia in Champions" "Lazio squadra forte, sorprende che non sia in Champions". Così l'allenatore della Juventus Maurizio Sarri al termine della partita di Serie A persa contro la Lazio. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Lazio-Juventus, Inzaghi: "Godiamoci questa serata, ce lo meritiamo"

Lazio-Juventus, Inzaghi: "Godiamoci questa serata, ce lo meritiamo"

(Agenzia Vista) Roma, 08 dicembre 2019 Lazio-Juventus, Inzaghi: "Godiamoci questa serata, ce lo meritiamo" "Godiamoci questa serata, ce lo meritiamo". Così l'allenatore della Lazio Simone Inzaghi al termine della partita di Serie A vinta contro la Juventus. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Tu si que vales, l'esibizione tutta muscoli e coraggio dei Messoudi Brothers. Battuto il mago Jones Il video

Televisione

Video Tu si que vales, l'esibizione muscoli e coraggio dei Messoudi

A Tu si que vales duello per accedere alla finalissima di sabato 14 dicembre tra il prestigiatore e mentalista Richard Jones e i Messoudi Brothers, tre fratelli tutti muscoli ...

08.12.2019

Tu si que vales, l'acrobata che piace a Sabrina Ferilli e Maria De Filippi batte l'imitatore di Baglioni Video

Televisione

Video Tu si que vales, l'acrobata che piace a Sabrina Ferilli e Maria De Filippi

Tu si que vales. Un imitatore straordinario contro un acrobata fenomenale: Igor Minerva vs Oleg Tatarynov. Il primo ha portato sul palco della trasmissione Mediaset del 7 ...

08.12.2019

Tu si que vales, Sabrina Ferilli prima canta col cugino poi ammette: "Ho già comprato il mio loculo" Il video

Televisione

Video Tu si que vales, Sabrina Ferilli canta e ammette: "Ho già il loculo"

Tu si que vales. La Piccola Orchestra di Fiano Romano si presenta sul palco e Sabrina Ferilli resta a bocca aperta. Conosce, infatti, quasi tutti i suonatori e ad alcuni di ...

08.12.2019