Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, emergenza famiglie: +68% le richieste di aiuto e sostegno

Roma, 1 dic. (askanews) - "Per strada si imparano tante cose, ti sbatte in faccia la realtà la strada".

"Non si riesce a campare tutto il mese, perché la vita è cara, molto cara. Negli ultimi anni mi hanno campato gli amici, non avevo neanche i soldi per mangiare".

"Ci siamo fatti forza negli anni ma non pensavamo mai di arrivare a una situazione in cui potevamo restare a terra".

Loredana, 47 anni, mamma sola con tre figli; Salvino, pensionato ed ex ferroviere; Alessandra, 40 anni, due bambini e un marito.

Storie comuni di persone e famiglie che con la pandemia hanno visto peggiorare la propria situazione. I "nuovi poveri": persone che in precedenza, prima dell'emergenza Covid-19 non avevano mai avuto la necessità di rivolgersi a una mensa per mangiare.

Nel 2021 le famiglie aiutate dalle 17 mense francescane italiane del progetto "Operazione Pane" dell'Antoniano sono aumentate del 68% e il dato ha registrato una crescita costante negli ultimi tre anni: nel 2019 erano 778, nel 2021 sono già 1.309.

Un progetto sostenuto anche dal maestro Beppe Vessicchio: "Operazione pane, un operazione importante perché riguarda l impegno di prima necessità".

Tra le quasi 10mila persone sostenute da Operazione Pane nel 2021 si contano 1.000 mamme e 800 papà per un totale di 1.309 nuclei familiari, dove vivono quasi 1500 bambini. Oltre 36mila pasti e quasi 4.000 ceste sono stati distribuiti ogni mese. Queste ultime, rispetto al 2019, sono cresciute del 100%.