Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, "torno nel calcio per vincere". La nuova sfida di Piero Mancini

"Siamo qui per vincere, per fare un bellissimo anno, spettacolare. Puntiamo al primo, se va male perché lì è questione di fortuna ("ma senza la fortuna non si va da nessuna parte"), al secondo posto". Piero Mancini si presenta come patron del Città di Castello, squadra di calcio di serie D che segna il ritorno dell'ex presidente dell'Arezzo nel mondo del pallone. Presidente della società è Paolo Cangi, da sempre braccio destro di Mancini e il consiglio direttivo della nuova società è stato comunicato nel corso di un incontro stampa oggi, lunedì 20 giugno, al ristorante Il Boschetto di Città di Castello. Mancini ha parlato a lungo della nuova avventura, della sua determinazione a vincere in una piazza importante e ha invitato le società del territorio alla collaborazione con il Città di Castello: "Perché Città di Castello? Perché quando avevo 20 anni ci venivo spesso (è della Rassinata, Valcerfone ndr), da casa mia è più vicino di Arezzo". Il consiglio del Città di Castello è composto dal presidente uscente Mirko Amadori, Sandra Monacelli e Stefano Sensi presenti all'incontro del Boschetto.