Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paolo Rossi, l'omaggio di Perugia al Curi: cori e fumogeni dei tifosi fuori dallo stadio. Sulla bara la maglia biancorossa

Perugia ha reso omaggio a Paolo Rossi questa mattina, domenica 13 dicembre, allo stadio Curi. Il feretro del Campione del Mondo del 1982, che ha indossato la maglia biancorossa nella stagione 1979-80 (28 presenze, 13 gol), è arrivato di primissima mattina. All'esterno dello stadio un centinaio di tifosi ha accolto la bara con cori e striscioni. Poi il feretro è stato deposto davanti alla tribuna centrale. Erano presenti le autorità cittadine, storici volti del Grifo, una delegazione dei tifosi, ex compagni di squadra di Pablito. C'era anche Walter Alfredo Novellino, che aveva lasciato il Perugia proprio durante la campagna acquisti in cui fu ingaggiato Rossi. I due avevano legato molto nell'esperienza con le varie maglie della nazionale. Il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, ha ricordato il bomber, così come hanno fatto il presidente del Perugia, Massimiliano Santopadre, e Franco Vannini, che insieme a Rossi ha indossato la casacca del Grifo. Sulla bara una sciarpa biancorossa, poi lo storico massaggiatore Renzo Luchini ha sistemato anche la maglia numero nove. Celebrazione di padre Mauro Angelini. La cremazione avverrà proprio a Perugia, la moglie Federica Cappelletti ha già annunciato che le ceneri rimarranno in famiglia.