Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Draghi, il veterinario: "Il suo cane aperto al mondo, dall'Ungheria a Bruxelles e ora vive in Umbria" | Video

Mario Draghi è spesso apparso insieme al suo bel cane: un bracco ungherese. Un esemplare che compare in molte foto. Da oggi abbiamo qualche certezza in più grazie alle indicazioni del veterinario che si occupa della salute dell'animale. Non chiedetegli però il nome. A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è stato il dottor Stefano Gallinella, veterinario del centro di Sant'Anna di Chiusi in provincia di Siena, che tra i suoi 'pazienti' ha anche, appunto, il cane del premier incaricato.

 "Il cane di Mario Draghi? "E' un bracco ungherese, nasce come cane da caccia, è un bellissimo cane maschio, elegante, con un mantello fulvo, possente, di bell'aspetto”, afferma il dottor Stefano Gallinella ospite del programma. Come si chiama il cane? “Non ricordo il nome onestamente, ma in generale il nome non lo ricordo di nessuno dei cani che ho in cura perché rispondono al padrone se chiamati per nome”.

Gli viene così chiesto qual è lo stato di salute del bracco? “L'ultima volta che l'ho esaminato era in ottima forma”. E quanti anni ha? “Cinque”. L'ex numero della Bce ha un buon rapporto con il suo bracco? “Si, ha un rapporto molto bello, ogni volta che viene da me Draghi fa da autista al suo cane: lui guida e il cane sta dietro”.

Il bracco in questione, insistono a questo punto i conduttori, potrebbe soffrire se il padrone diventasse premier e dunque avesse meno tempo da dedicargli? “Assolutamente no, anzi credo sarebbe entusiasta", risponde il veterinario con prontezza

 Ci dica la verità – hanno scherzato ancora i conduttori – è più un cane europeista o sovranista? “Sicuramente è un cane aperto al mondo: viene dall'Ungheria, è stato a Bruxelles e vive in Umbria...” Il riferimento è alla casa di Mario Draghi a Città della Pieve dove il cane vive con il presidente incaricato e con la moglie Serenella.