L'Umbria che eccelle

Urbani, da sei generazioni amore e passione per il tartufo

08.10.2018 - 18:49

0

Si identifica con i profumi del bosco ma soprattutto con la terra, con la mano grossa e vissuta dell’uomo che lo estrae da essa. Perché è proprio là sotto che nasce il tartufo, fungo ipogeo che si forma spontaneamente sulle radici di alcuni alberi e piante arboree, da cui succhia linfa vitale. E nel buio del suo umile giaciglio prende tutte le forze necessarie per eccellere e per diventare uno dei prodotti più pregiati e ricercati dell’enogastronomia mondiale.

Una prelibatezza naturale conosciuta ovunque grazie all’attenzione che da sei generazioni la famiglia Urbani le dedica, con la Urbani Tartufi di Scheggino, in Valnerina. “Il tartufo è una passione, un compagno di vita – dice Giammarco Urbani, socio dell’azienda – racconta la storia della mia famiglia ma anche l’evoluzione di un territorio magico e senza tempo, della sua cultura, della sua gente”. In passato l’azienda era orientata su due canali di vendita: quello che sfociava nell’alta ristorazione e quello dell’industria di trasformazione alimentare. Ma oggi c’è di più. “Volevamo fare qualcosa di più e meglio – spiega Urbani - perciò abbiamo individuato la nostra mission aziendale: far assaggiare il tartufo a più persone possibile, almeno una volta nella loro vita. Indubbiamente è un progetto ambizioso e complesso perché si tratta di un prodotto dalle innumerevoli qualità ma che presenta anche delle criticità come la conservazione, la logistica, per quei territori non vocati a questo tipo di raccolta, e il costo. Barriere che abbiamo superato realizzando una serie di prodotti di avvicinamento, come sughi, salse e condimenti a base di tartufo”.

Chi si avvicina a questo prodotto di solito ci arriva colmo di alte aspettative. “Negli anni – spiega Urbani – il tartufo si è guadagnato una fama eccezionale; chi sta per assaggiarlo si aspetta di assaporare un qualcosa di unico, perciò la nostra priorità è non deludere le aspettative del consumatore. E’ per questo che siamo attenti alla selezione e alla lavorazione dei nostri prodotti perché vogliamo garantire qualità e trasmettere quell’amore per il lavoro e per la nostra terra che da sempre ci caratterizza”.

Ogni tartufo ha una propria identità, un suo carattere, un carisma: c’è il nero pregiato (Tuber Melanosporum Vitt) chiamato anche nero di Scheggino, di Norcia o truffe de Perigord, tondeggiante e aromatico, che cresce in simbiosi con il rovere, la farnia e il nocciolo; c’è il profumato tartufo estivo (Tuber Aestivum Vitt), o scorzone, che cresce nei boschi di latifoglie; sempre nero il tartufo moscato (Tuber Brumale Vitt) dal sentore di noce moscata. Poi il bianco pregiato (Tuber Magnatum Pico) chiamato tartufo d’Alba o del Piemonte: delicato e prezioso nasce tra tigli, querce, salici e pioppi; in fine il bianchetto (Tuber Borchii o Albinum Pico), dal valore commerciale inferiore rispetto al bianco pregiato ma comunque delizioso. Tuttavia la Urbani Tartufi non è solo tartufo. “Abbiamo voluto diversificare e ampliare la nostra proposta commerciale – spiega Giammarco Urbani – e nel 2007 abbiamo acquisito un’azienda operante nel mondo dei funghi spontanei, soprattutto porcini: ne abbiamo già lavorati tre milioni di chili. Stiamo andando bene anche in questo settore, ma nel nostro cuore resta sempre il tartufo”. Dal sottosuolo ai piatti gourmet: è con il tartufo che la natura ci insegna che le cose di valore, quelle davvero preziose, nascono dal basso, nella più umile e autentica semplicità.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Di Maio: "Zingaretti parla di Ius Soli? Sono sconcertato, basta slogan"

Di Maio: "Zingaretti parla di Ius Soli? Sono sconcertato, basta slogan"

(Agenzia Vista) Roma, 17 novembre 2019 Di Maio: "Zingaretti parla di Ius Soli? Sono sconcertato, basta slogan" "Col maltempo che flagella l'Italia, il futuro di undicimila lavoratori a Taranto in discussione, qui si parla di ius soli: io sono sconcertato". Lo ha detto Luigi Di Maio, da Salerno, commentando la proposta del segretario Dem Nicola Zingaretti di inserire nell'agenda parlamentare lo ...

 
Manifestazione sardine, Bonaccini: "C'è bisogno di gente che non si rassegni a vittoria di Salvini"

Manifestazione sardine, Bonaccini: "C'è bisogno di gente che non si rassegni a vittoria di Salvini"

(Agenzia Vista) Bologna, 17 novembre 2019 Manifestazione sardine, Bonaccini: "C'è bisogno di gente che non si rassegni a vittoria di Salvini" "C'è bisogno di gente che non si rassegni a vittoria di Salvini". Così il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, intervenuto a margine di 'Tutta un'altra storia', la tre giorni del Partito Democratico a Bologna. Fonte: Agenzia Vista / ...

 
I fans a fine concerto gli dedicano Amico e Renato Zero si emoziona

Lo spettacolo

I fan a fine concerto dedicano Amico a Renato Zero e lui si emoziona

Alla fine sono stati i fans a cantare per Renato Zero. Gli spettatori del Nelson Mandela Forum di Firenze hanno iniziato a intonare Amico e il cantautore ha lasciato loro la ...

17.11.2019

Viaggio di Linea Verde tra i borghi e le eccellenze dell'Umbria

Televisione

Viaggio di Linea Verde tra i borghi e le eccellenze dell'Umbria

Domani, domenica 17 novembre, su Rai1 alle 12.20, a Linea Verde è protagonista l’Umbria. Il futuro ha un cuore antico: negli ultimi anni si sta sempre più affermando la ...

16.11.2019

La cantante Anastacia ad Assisi: "Welcome to Paradise"

Spettacolo

La cantante Anastacia ad Assisi: "Welcome to Paradise"

"Benvenuti in Paradiso". Questo il titolo di uno dei video postati sul proprio profilo Instagram dalla cantante Anastacia, in visita ad Assisi. La cantautrice e produttrice ...

16.11.2019