Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Prato, rabbia e commozione alla manifestazione per Luana D'Orazio

Rabbia e commozione a Prato dove circa 1000 persone hanno partecipato alla manifestazione organizzata dai sindacati in ricordo di Luana D'Orazio e di tutte le vittime sul lavoro dopo la morte della giovane 22enne lunedì mattina all'interno della Orditura Luana di Montemurlo. L'evento in piazza delle Carceri, in cui campeggiava un grande striscione con la scritta "Morire di lavoro non solo è inconcepibile, è intollerabile". Tra i presenti, oltre a diverse sigle e rappresentanze sindacali, anche il presidente della regione Toscana Eugenio Giani e il sindaco di Prato Matteo Biffoni. Oltre alla manifestazione anche lo sciopero generale che è stato indetto in contemporanea fino alle 12.