Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fabrizio Corona deve tornare in carcere, si taglia i polsi e minaccia i giudici

Per il Tribunale di Sorveglianza di Milano, Fabrizio Corona deve tornare in carcere: revocati al celebre fotografo da anni al centro delle cronache giudiziarie i domicialiari. Immediata la sua reazione: in una storia su Instagram si mostra con il volto insanguinato e minaccia anche i giudici. "Avete creato un mostro, ora sono cazzi vostri e questo è solo l'inizio", dice Corona con il volto e le mani insanguinate. "Sacrificherò la mia vita per togliervi quelle sedie, vergogna. Chiedo che il presidente del Tribunale di Sorveglianza guardi gli atti, altrimenti mi tolgo davvero la vita". Poi si rivolge direttamente ai giudici: "Dottoressa Corti e signor Lamanna questo è solo l'inizio, sacrificherò la mia vita per togliermi da quelle sedie". La revoca dei domiciliari è stata decisa perché l'ex paparazzo avrebbe violato alcune regole imposte dai giudici, tra cui l'uso dei social network.