Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ambasciatore russo aggredito in Polonia, il video: lanciata della vernice rossa

L’ambasciatore russo in Polonia, Sergei Andreev, è stato aggredito in Polonia, a Varsavia, dove gli è stata lanciata contro della vernice rossa mentre provava a deporre una corona di fiori nel cimitero dei soldati sovietici. A lanciare la vernice è stato un gruppo di attivisti contrari alla guerra in Ucraina, che attendeva l’ambasciatore al suo arrivo nel cimitero dove intendeva rendere omaggio ai soldati dell’Armata rossa morti durante la Seconda guerra mondiale. Nei video si vede che prima gli viene lanciata la vernice rossa da dietro, e poi sul viso. Alcuni degli attivisti indossavano maglie bianche con macchie rosse che indicavano il sangue delle vittime della guerra russa in Ucraina. La polizia è giunta sul posto per aiutare l’ambasciatore e altri membri della sua delegazione ad andare via dopo la contestazione. "Non ci lasceremo intimidire", è stata la risposta del ministero degli Esteri russo, secondo cui l’accaduto prova che "i neonazisti hanno rialzato la faccia", "una faccia color sangue" e che l’episodio "non va insabbiato".