Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guerriglia a Torino, fermi e denunce: nessuno di loro ha un bar, un ristorante o un negozio. Sono tutti pregiudicati

Esplora:

Vetrine spaccate, merce dei negozi del lusso rubata, scontri con la polizia, bombe carta, fermi e denunce. A Torino le due manifestazioni di protesta contro il Dpcm anti Covid del governo, si trasformano in una notte di guerriglia, come già era accaduto a Napoli. Succede perché all'interno della protesta si infiltrano centri sociali, ultras, estremisti. Alla fine della serata almeno una decina le persone fermate e diverse denunciate. Stando alle prime notizie che filtrano dalla questura, si tratta di tutti pregiudicati e nessuno di loro ha un bar, un ristorante o un esercizio pubblico. Tra gli altri sono stati fermati da una volante in centro anche due uomini trovati in possesso di abiti e accessori rubati nel negozio Gucci, uno di quelli devastati durante la guerriglia. La merce è stata recuperata. E' ormai chiaro che le manifestazioni e le iniziative di protesta vengono sfruttate da chi ha solo intenzione di creare disordini e caos.