Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, il discorso shock di De Luca: "Siamo a un passo dalla tragedia. Non voglio trovarmi davanti a camion pieni di bare"

"Siamo a un passo dalla tragedia. Io non voglio trovarmi di fronte ai camion militari che portano centinaia di bare di persone decedute". E' il passaggio più duro e diretto del discorso social con cui il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha annunciato il coprifuoco. "Io chiedo ai nostri cittadini una cosa soltanto: d'ora in più sentitevi esseri umani. Non ci sono più distinzioni politiche, religiose, economiche, ideologiche. Da oggi in poi siate soltanto esseri umani, donne e uomini impegnati a difendere la vita dei propri figli e delle proprie famiglie". De Luca non ha usato giri di parole: è favorevole a un lockdown come quello di primavera. "Io credo che dobbiamo chiudere tutto tranne le attività industriali, agricole, dell'edilizia, dell'agroalimentare. Le cose che abbiamo già conosciuto a febbraio, a marzo e ad aprile. Chiudere tutto tranne le attività essenziali. Credo che dobbiamo bloccare la mobilità interregionale e fra comuni. Dobbiamo fare quello che abbiamo fatto a marzo".