Tornano i caravaneros ai confini USA

Tornano i caravaneros ai confini USA

22.01.2020 - 18:00

0

Dopo mesi di relativa calma sono riprese le marce dei disperati del Centroamerica. Da giorni circa 4mila persone sono accalcate al confine tra Guatemala e Messico nel tentativo di raggiungere gli Stati Uniti. La carovana si è formata mercoledì della scorsa settimana a San Pedro Sula, nel nord dell’Honduras, ed è stata organizzata, come è ormai consuetudine, attraverso gruppi di WhatsApp e Facebook. Partiti in 300 ora sono più di 4mila. Secondo i funzionari dell’Onu la carovana è composta in maggioranza da famiglie, più di un terzo sono minori e donne incinte. Dopo aver attraversato il Guatemala, sono ora bloccati alla frontiera con il Messico, che per il momento non lascia passare nessuno. Come scrive il Washington Post, la prima carovana dell’anno rappresenta un test per il governo del presidente Andrés Manuel López Obrador, che l’anno scorso ha promesso all’amministrazione Trump che avrebbe intensificato il controllo dei confini. Sotto la minaccia di dazi, gli sforzi messicani sono notevolmente aumentati, ma ciò non ha impedito ai migranti provenienti da Honduras, Salvador e Guatemala di formare una nuova e imponente carovana.

Il Messico è determinato a non ripetere gli errori commessi in passato, e al momento è riuscito a contenere l’ingresso dei clandestini. Anche facendo ricorso all’uso della forza con la Guardia nazionale schierata in massa lungo il confine. Nonostante le possibilità dei migranti di entrare negli Stati Uniti siano le più basse da anni, la violenza e la miseria che flagellano i Paesi del Centroamerica spingono queste persone a tentare il tutto per tutto. L’era delle carovane era iniziata nell’autunno del 2018, un esodo collettivo che aveva portato centinaia di migliaia di persone a tentare l’ingresso negli USA dal Messico. Per bloccare un fenomeno ormai senza controllo, gli Stati Uniti avevano imposto al Messico, sotto la minaccia di pesanti sanzioni, la chiusura delle frontiere. Lo scorso luglio Trump aveva anche firmato un accordo con il Guatemala in materia di asilo: il cosiddetto “Paese terzo sicuro”. Un’intesa che obbliga i migranti, in maggioranza salvadoregni e honduregni che passano dal Guatemala per recarsi negli Stati Uniti, a richiedere protezione prima nello Stato guatemalteco invece che al confine yankee. Il pugno di ferro contro i clandestini sembrava aver funzionato. Ma le drammatiche immagini della marea umana ammassata sul ponte che collega Tecun Uman, in Guatemala, con Ciudad Hidalgo, in Messico, dicono il contrario.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Raccolte fondi non autorizzate a Spallanzani-S.Camillo di Roma, smascherate dalla Polizia postale

Raccolte fondi non autorizzate a Spallanzani-S.Camillo di Roma, smascherate dalla Polizia postale

(Agenzia Vista) Roma, 05 aprile 2020 Raccolte fondi non autorizzate a Spallanzani-S.Camillo di Roma, smascherate dalla Polizia postale L’emergenza sanitaria in atto nel nostro Paese, sta generando una forte spinta dei cittadini ad effettuare donazioni in favore delle istituzioni maggiormente impegnate, tra cui aziende sanitarie e ospedali. Per questo motivo ed evitare che qualche malintenzionato ...

 
Coronavirus, nuovo appello di De Luca: "A Pasqua state a casa e fate la pastiera anche se sarà una sozzeria"
Pandemia

Coronavirus, nuovo appello di De Luca: "A Pasqua state a casa e fate la pastiera anche se sarà una sozzeria"

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, torna a rivolgersi ai cittadini. Fa ancora raccomandazione via social in un video sull'emergenza Coronavirus e il suo è un appello a restare a casa, a non rilassarsi nella settimana di Pasqua. "A Pasqua state a casa e fate la pastiera anche se sarà una sozzeria. A Pasqua non rilassiamoci, e’ un periodo delicato, rimanete a casa, magari ...

 
Trump: "Prossima settimana la più dura, ci saranno molti morti"

Trump: "Prossima settimana la più dura, ci saranno molti morti"

(Agenzia Vista) Washington, 04 aprile 2020 Trump: "Prossima settimana la più dura, ci saranno molti morti" "La prossima settimana probabilmente sarà quella più dura. Purtroppo ci saranno molti morti, molti meno di quanti non ce ne sarebbero stati senza le misure, ma ci saranno morti". Così il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, nel corso del consueto punto sull'emergenza coronavirus. ...

 
Ascolti tv, Ciao Darwin: Bonolis vince la sfida di sabato 4 aprile 2020. Battuto Fiorello

Televisione

Ascolti tv, Ciao Darwin: Bonolis vince la sfida di sabato 4 aprile 2020. Battuto Fiorello

Bonolis vince su Fiorello nella sfida televisiva di sabato 4 aprile 2020. Canale 5 e Rai Uno, continuano a darsi battaglia con le repliche. Ciao Darwin batte RaiPlay con un ...

05.04.2020

Stasera in tv, programmi e film di domenica 5 aprile. Bella da morire ultima puntata e Live non è la d'Urso

Televisione

Stasera in tv, programmi e film di domenica 5 aprile. Bella da morire ultima puntata e Live non è la d'Urso

Domenica davanti al piccolo schermo con tante offerte dei canali televisivi, questa del 5 aprile 2020. Tra i programmi tv ecco "Bella da morire" su Rai Uno che è arrivata ...

05.04.2020

Grande Fratello Vip 4, bacio nella Casa a pochi giorni dalla finale. Cosa fa Andrea Denver Video

Reality

Grande Fratello Vip 4, bacio nella Casa a pochi giorni dalla finale. Cosa fa Andrea Denver Video

Conto alla rovescia per la finale del Grande Fratello Vip 4. Il reality di Canale 5 condotto da Alfonso Signorini terminerà mercoledì 8 aprile e nella Casa siamo agli ultimi ...

05.04.2020