Perché tra i gilet gialli non ci sono gli immigrati?

Perché tra i gilet gialli non ci sono gli immigrati?

12.08.2019 - 12:00

0

Come mai tra i gilet gialli che ogni sabato, da un mese, mettono a ferro e fuoco Parigi non ci sono gli immigrati?

I volti delle migliaia di impauriti e impoveriti dalla globalizzazione che riversano il loro odio nella ville Lumiere, sono solo bianchi. Mentre mancano quelli degli oltre otto milioni di origine straniera che vivono accanto a loro. E dire che molti di questi corrisponderebbero, almeno in parte, all’identikit che i gilet gialli danno di loro stessi. Tanto è vero che vivono in quartieri esclusi dal benessere del centro città, con tassi di disoccupazione del 50% (contro una media nazionale del 10%), pessimi mezzi e servizi pubblici e livelli di frustrazione pari se non superiori a quelli del popolo che fa tremare Macron. Un silenzio assordante. Specie se si tiene conto che da quelle parti gli immigrati delle periferie sanno benissimo come far sentire la propria voce. Nell’ottobre del 2005, solo per fare un esempio, le tre settimane di violentissime sommosse (due morti, centinaia di feriti, migliaia di auto incendiate) nei sobborghi di mezza Francia costrinsero l’allora presidente Nicolas Sarkozy a dichiarare lo stato di emergenza nazionale.

Perché, allora, questo esercito di emarginati e scontenti di origine straniera non fa pendant con quello degli autoctoni, bianchi?

Di qui la necessità di riflettere su questa nuova fase del populismo moderno che non include il popolo degli immigrati. Sarà, forse, perché il populismo, che impregna e unisce i rivoluzionari con le giacchette gialle, è per definizione nazionalista e, dunque, fatica a includere nel concetto di popolo da difendere gli stranieri che sono quelli da cui difendersi?

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Manovra, Durigon (Lega): "Per fortuna non dovrò più chiedere nulla a Juncker"

Manovra, Durigon (Lega): "Per fortuna non dovrò più chiedere nulla a Juncker"

(Agenzia Vista) Roma, 23 ottobre 2019 Manovra, Durigon (Lega): "Per fortuna non dovrò più chiedere nulla a Juncker" In sala Zuccari a Palazzo Giustiniani la presentazione della relazione annuale della Fondazione Enpaia, con il presidente Giorgio Piazza. Presenti Anna Rossomando, Vicepresidente del Senato della Repubblica; Pier Paolo Baretta, Sottosegretario al Ministero dell'Economia e Finanze; ...

 
Le prime immagini del nuovo film di Muccino "Gli anni più belli"

Le prime immagini del nuovo film di Muccino "Gli anni più belli"

Roma, 23 ott. (askanews) - Ecco le prime immagini ufficiali del nuovo film di Gabriele Muccino "Gli anni più belli", al cinema dal 13 febbraio 2020. E' la storia di quattro amici Giulio (Pierfrancesco Favino), Gemma (Micaela Ramazzotti), Paolo, (Kim Rossi Stuart), Riccardo (Claudio Santamaria), raccontata nell arco di quarant anni, dal 1980 ad oggi, dall adolescenza all età adulta. Le loro ...

 
Dente prepara album e tour 2020: "Torno, anche se non voglio"

Dente prepara album e tour 2020: "Torno, anche se non voglio"

Roma, 23 ott. (askanews) - Prepara un gran ritorno sulle scene con un nuovo album e un tour nel 2020, Dente, soprannome di Giuseppe Peveri, ricercato cantautore pop dalle rime pungenti. Il nuovo disco di inediti è stato anticipato dal primo estratto "Anche se non voglio": "Ne parlo 'Anche se non voglio'... 'Anche se non voglio' è il primo estratto del disco che uscirà tra un po' ed è una canzone ...

 
Manovra, Gualtieri: lettera dell'Ue positiva, dialogo tranquillo

Manovra, Gualtieri: lettera dell'Ue positiva, dialogo tranquillo

Roma, 23 ott. (askanews) - "La Ue non contesta ma chiede chiarimenti sul fatto che noi riduciamo il debito, lo facciamo come giusto che sia attraverso un percorso più morbido, deve essere sostenibile sul piano economico". Così il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, a Orvieto a margine di una visita all'azienda Vetrya. "Già in passato l'Italia si è avvalsa della flessibilità di bilancio ...

 
Encuentro si trasferisce a Isola Polvese

Perugia

Encuentro si trasferisce a Isola Polvese

Encuentro trasloca. Il festival della letteratura in lingua spagnola lascia il centro di Perugia e si trasferisce a Isola Polvese. Non solo, le date si spostano da maggio a ...

21.10.2019

Sculture a tema, le quattro opere  realizzate

Eurochocolate

Sculture a tema, le quattro opere realizzate

Un grande grifo con un bottone tra gli artigli è la monumentale scultura realizzata da Stefano Chiacchella. Un bottone che diventa rosone nell’opera di Massimo Arzilli o che ...

20.10.2019

Traffico rivoluzionatoper don Matteo

Spoleto

Traffico rivoluzionato
per don Matteo

Ultime due settimane di permanenza a Spoleto per il cast di Don Matteo 12. Le riprese nella città del Festival, che in questi giorni di metà ottobre sta ospitando numerosi ...

19.10.2019