Il problema di Trump è il suo ego

Il problema di Trump è il suo ego

29.07.2019 - 18:00

0

La rielezione di Trump è diventata una strada in discesa? Per come si sono messe le cose verrebbe da rispondere di sì. Soprattutto dopo il doppio successo politico dello scorso fine settimana che lo ha visto uscire vittorioso da mesi di durissimo braccio di ferro con l’opposizione su le due più delicate e discusse questioni della sua presidenza: la costruzione del Muro e i respingimenti dei richiedenti asilo alla frontiera meridionale del Paese.

Per quanto riguarda la prima, infatti, la Corte Suprema, con un verdetto 5 a 4, ha dichiarato legittimo l’uso, da lui invocato ma dal Congresso negato, di 2,5 miliardi di dollari del Pentagono per la costruzione di una nuova barriera anti clandestini lunga 100miglia alla frontiera con il Messico.

La seconda, ancora più rilevante, riguarda il documento concordato con il ministro degli interni del Guatemala in base al quale gli immigrati dell’Honduras e del San Salvador che attraversano il paese centro americano con l’obbiettivo di chiedere asilo negli USA dovranno farlo “restando in loco” e non più, come in passato, sul suolo statunitense.

Una decisione che sommata a quella “estorta” al Messico con la minaccia dell’imposizione di pesanti dazi al suo export verso il possente partner nord americano di fatto blindano il confine yankee dalle carovane di profughi che negli ultimi anni avevano preso il posto dell’immigrazione clandestina tradizionale. Un quadro in base al quale anche chi non è un fan di Trump avrebbe difficoltà a negare che il vento spiri sempre più decisamente dalla sua parte. Ma c’è un ma.

Rappresentato dalla frenesia del Nostro di segnare continuamente punti a suo vantaggio. Con il rischio di esagerare. Come è accaduto sabato scorso quando a Baltimora arringando una folla di fan scatenati ha bollato il quartiere che da anni elegge a suo rappresentante il democratico Elijah .E. Cummings “disgusting rat and rodent infested mess”. Una frase non solo inopportuna ma sbagliata. Perché una cosa è dare coraggio alla propria base un’altra dimenticare che mancando alle elezioni ancor 16 mesi a forza di tirarla la corda si spezza. Ed in politica quando avviene non c’è più modo di recuperare.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Governo, Patuanelli (M5s): "Salvini ci insulta, nostra fiducia è in Conte e Mattarella"

Governo, Patuanelli (M5s): "Salvini ci insulta, nostra fiducia è in Conte e Mattarella"

(Agenzia Vista) Roma, 19 agosto 2019 Governo, Patuanelli (M5s): "Salvini ci insulta, nostra fiducia è in Conte e Mattarella" "Salvini ci insulta, nostra fiducia è in Conte e Mattarella". Così il capogruppo del Movimento 5 Stelle al Senato Stefano Patuanelli, intervenuto dalla sala stampa di Palazzo Madama. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Simon Gautier, le immagini del recupero del corpo

Simon Gautier, le immagini del recupero del corpo

Roma, 19 ago. (askanews) - Queste le immagini che arrivano dal Soccorso Alpino e che mostrano il momento in cui è stato trovato il corpo di Simon Gautier, 27enne escursionista francese disperso dal 9 agosto in Cilento. Il suo corpo, individuato in un burrone tra San Giovanni a Piro e la spiaggia della Molara, in provincia di Salerno, è stato recuperato il 19 agosto. Intanto domenica sera si è ...

 
Open Arms, continua l'odissea. Trattative con la Spagna

Open Arms, continua l'odissea. Trattative con la Spagna

Roma, 19 ago. (askanews) - Continua l'odissea dei migranti a bordo della Open Arms, la nave della Ong spagnola ferma in mare da 17 giorni in attesa di sbarcare a Lampedusa. Dopo lo sbarco dei minori "concesso" dal Viminale su pressione del premier Conte, ci sono ancora 107 persone a bordo. Momenti di preoccupazione si sono verificati quando cinque migranti, per disperazione, si sono tuffati in ...

 
Trump: difficile accordo con Cina se Hong Kong diventa Tienanmen

Trump: difficile accordo con Cina se Hong Kong diventa Tienanmen

Roma, 19 ago. (askanews) - Il presidente americano, Donald Trump, avverte la Cina: una repressione violenta a Hong Kong, simile a quanto avvenuto in piazza Tienanmen, comprometterebbe le discussioni su un accordo sino-americano. "Penso che sarebbe difficile concludere un accordo se usano violenza, se si tratta di un'altra piazza Tienanmen. Penso sia una cosa molto difficile da affrontare se c'è ...

 

Spoleto

Le riprese di don Matteo
tornano il 30 settembre

Don Matteo torna a Spoleto. Quando? Il 30 settembre per il secondo blocco di riprese gli attori della fiction di Terence Hill, che trasformeranno ancora piazza Duomo e ...

15.08.2019

Morta Nadia Toffa, il messaggio di addio de 'Le Iene'

IL FATTO

Morta Nadia Toffa, il messaggio di addio de 'Le Iene'

(Agenzia Vista) Roma, 13 agosto 2019 Morta Nadia Toffa, il messaggio di addio de 'Le Iene' E' morta all'età di 40 anni Nadia Toffa, la conduttrice delle Iene che da anni ...

13.08.2019

Cento anni di moda

++++GUARDA E FOTO ++++++

Cento anni di moda

A palazzo della penna di Perugia è in corso di svolgimento la mostra Gli italiani e la moda 1860 – 1960, curata da Alberto Manodori Sagredo con la collaborazione scientifica ...

11.08.2019