Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sir-Lanza, sono ore decisive: Russell verso Trento

default_image

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

In attesa dell'ufficializzazione di Bernardi prende sempre più corpo l'ipotesi Lanza, mentre con Anzani la trattativa sembra destinata ad andare per le lunghe. Sirci ha colloquiato a lungo in aereo con Lollo Bernardi. Hanno ripercorso la stagione della Sir, si sono confrontati e hanno tracciato la road map del futuro. Il passo successivo è stato l'incontro con il procuratore del tecnico un paio di giorni fa. C'è l'accordo per il rinnovo biennale, si attende ormai solo l'ufficializzazione. C'è la pista giapponese con moneta sonante per il giocatore e per la Sir, ma le esigenze primarie del club di patron Sirci sono al momento altre. La partenza di Zaytsev crea, infatti, il problema del giocatore italiano. Per questo, seppur a malincuore e nonostante l'americano sia considerato da tutti un giocatore di grande importanza nello scacchiere tattico Sir, c'è la necessità dell'arrivo di un italiano per conservare Podrascanin nel sestetto base. Da qui la possibilità che sta prendendo sempre più corpo di uno scambio con Trento: Russell alla Diatec, Lanza a Perugia. Il capitano (300 presenze) pare non sia in ottimi rapporti con Angelo Lorenzetti e gradirebbe molto il trasferimento in Umbria, l'americano piace molto al coach fanese e al presidente Mosna. Per di più, i rapporti tra Diego Mosna e Gino Sirci sono ottimali, il che potrebbe favorire il percorso che nelle ultime ore dovrebbe aver assunto un'accelerazione decisiva. Luca Mercadini