Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sir, ecco chi organizza la F4 a Roma

default_image

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Gino Sirci, presidente della Sir Sicoma Colussi, spiega cosa accadrà a Roma in occasione della Final four di Champions e come si sta organizzando il club per questo evento che riporta dopo diversi anni la manifestazione in Italia (l'ultima volta a Bolzano nel 2011). "L'organizzazione di questo grande vento ci riempe di orgoglio - spiega il presidente della Sir - è un colpaccio di livello assoluto, ormai anche l'Europa si è accorta di noi. E state tranquilli, riempiremo il palazzetto". Considerati i tempi che corrono, qualcuno ha parlato di un azzardo. "Ah ah - se la ride Sirci -. Vedrete, faremo il pienone. Ma le avete viste le date? Segnatevele bene, 29 e 30 aprile. Il giorno dopo è il primo maggio, sarà un grande week end sportivo nella città più famosa del mondo. E poi abbiamo un grandissimo sponsor che presenteremo nei prossimi giorni". Si tratta di Colussi? "Colussi è già il nostro sponsor di Champions, presto sveleremo anche questo particolare...". Quindi la macchina organizzativa è già in moto? "Certo, abbiamo studiato un pacchetto di abbonamenti a 50 e 100 euro a seconda dei posti, contiamo di ricavare dagli incassi almeno 500mila euro. È già pronto un team di persone che si occuperà dell'organizzazione. A capo c'è Francesco Allegrucci, con lui Stefano Recine ex Lube e il perugino Francesco D'Alò che lavora in federazione". Ma la Sir Sicoma Colussi può vincerla questa Champions? "A me interessa, innanzitutto, fare bella figura. Voglio che ogni cosa sia curata nel minimo dettaglio, poi è chiaro... La nostra è una squadra costruita per vincere che ha voglia di vincere. E vincere è il carburante del nostro entusiasmo. L'Europa ha avuto fiducia in noi, ora sta a noi dimostrare anche sul campo il nostro valore".