Gli algoritmi e l'economia

Gli algoritmi e l'economia

03.04.2018 - 16:57

0

La parola “algoritmo” ultimamente ricorre spesso nelle conversazioni dei tecnici. Si parla di algoritmo in materia di pensioni, per indicare lo strumento che calcola l’importo dell’assegno a partire dal montante contributivo e dall’età alla pensione; si è parlato di algoritmo anche in relazione alla Buona Scuola, e in particolare all’assegnazione delle sedi ai docenti nelle graduatorie. E infine, si parla di algoritmo in relazione alla “Bitcoin”, la magica moneta elettronica da pochi giorni quotata nella borsa di Chicago, che dall’esordio ad oggi ha registrato il più grande incremento di valore mai visto (e sulla quale, tuttavia, non mancano le perplessità).
Ma cos’è un algoritmo? E’ un insieme di regole che permettono di raggiungere un obiettivo. Tipicamente, l’obiettivo è rappresentato da un problema di natura matematica e le regole sono l’insieme di passi che in maniera sequenziale permettono di arrivare alla soluzione. Si pensa che il termine nasca dalla translitterazione latina del nome di un matematico persiano, al-Khwarizmi, vissuto nel nono secolo, a cui viene attribuita la formalizzazione di un primo algoritmo. Un semplice esempio di algoritmo è quello che si impara a scuola per svolgere una divisione fra due numeri interi. Oggi tuttavia il termine si usa anche in senso lato, per indicare una procedura per la soluzione di questione complessa, non necessariamente esprimibile in maniera quantitativa.
Gli algoritmi sono il pane quotidiano dei computer. E’ infatti attraverso gli algoritmi, che matematici, informatici, fisici, statistici, possono risolvere problemi estremamente complessi. Senza la potenza di calcolo dei computer, molti algoritmi, seppure concettualmente fattibili, non potrebbero essere implementati. Occorre notare che si tratta di problemi per i quali non si conosce la soluzione, ma si conosce il metodo per arrivare alla soluzione e questo metodo viene tradotto in un insieme di istruzioni date al computer. Fanno pertanto un po’ sorridere i tentativi di attribuire agli algoritmi le responsabilità di taluni errori, come se questi avessero una propria capacità decisionale.
C’è un algoritmo dietro al sistema di generazione dei numeri che permettono di accedere on-line al proprio conto corrente e vi sono algoritmi in molti sistemi di sicurezza. Ma l’algoritmo più famoso è sicuramente quello che sta dietro alla rete “Bitcoin”, che si dice sia programmato in maniera da arrestarsi dopo avere generato 21 milioni di monete. L’ideatore (più plausibilmente un gruppo di persone), noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, effettua operazioni di generazione, gestione e controllo attraverso una rete di computer distribuiti in tutto il mondo. Si tratta infatti di una moneta diffusa, priva delle caratteristiche di sicurezza delle monete ufficiali e che pertanto si presta più delle altre a diventare strumento privilegiato per transazioni illecite. Per la sua novità, la “Bitcoin” è diventata oggetto di studio da parte di informatici, economisti, matematici finanziari. Studi autorevoli sono stati fatti anche da un gruppo di ricercatori dell’Ateneo di Perugia.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica". Il video scatenato del brano
MUSICA

Video Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica"

Francesco Gabbani torna con "Il sudore ci appiccica", singolo che fa parte dell’album "Viceversa", che punta a essere un tormentone estivo. Da venerdì è in rotazione radiofonica da oggi e nel video il cantautore si presenta in una doppia versione: occhiali e giacca da una parte, maglietta e pantaloni dall’altra… Un video scatenato che vuole essere anche un po' di rottura dopo il lungo isolamento. ...

 
Corteo a Milano: “Chiediamo Stop ai licenziamenti”

Corteo a Milano: “Chiediamo Stop ai licenziamenti”

(Agenzia Vista) Milano, 06 giugno 2020 Corteo a Milano, in migliaia sfilano in centro: “Chiediamo Stop ai licenziamenti” Migliaia i manifestanti scesi in piazza in centro a Milano per protestare contro la politica economica a livello centrale, regionale e locale. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Corteo a Milano: “Siamo qui anche per George Floyd”

Corteo a Milano: “Siamo qui anche per George Floyd”

(Agenzia Vista) Milano, 06 giugno 2020 Corteo a Milano, in migliaia sfilano in centro: “Siamo qui anche per George Floyd” Migliaia i manifestanti scesi in piazza in centro a Milano per protestare contro la politica economica a livello centrale, regionale e locale. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Stasera in tv domenica 7 giugno: su Rai3 "Il campo dei miracoli Capitolo II". Iannacone nella periferia romana

Televisione

Stasera in tv domenica 7 giugno: su Rai3 "Il campo dei miracoli Capitolo II". Iannacone nella periferia romana

Stasera in tv, domenica 7 giugno alle 20.30 su Rai3 Domenico Iannacone, nell’ambito del progetto “Che ci faccio qui”, torna nella periferia romana per la seconda tappa del ...

07.06.2020

Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica". Il video scatenato del brano

MUSICA

Video Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica"

Francesco Gabbani torna con "Il sudore ci appiccica", singolo che fa parte dell’album "Viceversa", che punta a essere un tormentone estivo. Da venerdì è in rotazione ...

07.06.2020

Stasera in tv 7 giugno torna l'appuntamento con "Non dirlo al mio capo" e Vanessa Incontrada

TELEVISIONE

Stasera l'appuntamento con "Non dirlo al mio capo" e Vanessa Incontrada

Stasera in tv 7 giugno, alle 21,25 su Rai 1, con Vanessa Incontrada e “Non dirlo al mio capo”, la serie che racconta le prodezze di una giovane madre che, dopo la morte ...

07.06.2020