La demografia del Paese

La demografia del Paese

26.02.2016 - 14:35

0

La demografia studia quantitativamente i fenomeni che riguardano la popolazione di un'area geografica: comune, regione, stato, l'intero pianeta. Può essere solo descrittiva quando studia ciò che è avvenuto nell'ultimo anno, decade o secolo. Altre volte è predittiva, se cerca di prevedere ciò che succederà fra venti o cento anni. Quest'ultimo tipo di studi è basato su modelli statistici che tengono conto non solo di variabili demografiche, quali la natalità, la mortalità e le migrazioni, ma anche dell'evoluzione del reddito, della alimentazione, delle condizioni socio-sanitarie, dell'educazione. Sulla demografia di un paese incidono inoltre anche eventi non prevedibili: fenomeni naturali, quali le siccità o i terremoti, e fenomeni dovuti all'uomo, quali le politiche demografiche e, purtroppo, anche le guerre. Ha suscitato grande attenzione l'ultimo rapporto dell'Istat relativo alla situazione demografica del paese. Il primo dato è che la popolazione residente in Italia, stranieri inclusi, è scesa tra il 1° gennaio 2015 e il 1° gennaio 2016 di circa 139.000 unità.
Quali sono i fattori? La prima causa è il continuo calo della natalità: i bambini nati nel 2015 sono solo 488.000, 15.000 in meno rispetto al 2014. In secondo luogo è aumentata la mortalità, di un fattore pari al 9 per cento, con un picco di 653.000. Un dato su cui molti epidemiologi si stanno interrogando. I più colpiti sono stati i molto anziani, nella fascia sopra i 74 anni. Ciò ha comunque portato per la prima volta dal dopoguerra a registrare un lieve arretramento nella speranza di vita, sia nella componente maschile (scesa a 80,1 anni) che in quella femminile (84,7), che comunque rimane fra le più alte nel mondo. E' aumentata assai l'emigrazione (circa 145.000 persone si sono cancellate o sono state cancellate per mancata risposta dall'anagrafe italiana), mentre sono calate sia l'iscrizione di stranieri che il rientro degli Italiani, per cui il saldo migratorio con l'estero è positivo per sole 128.00 unità: mai così basso dal 2005. Il quadro non è roseo: il risultato congiunto dei fenomeni suddetti è che la popolazione invecchia e quindi cresce l'indice di dipendenza degli anziani (oltre 65 anni di età) che si attesta sul 34,2 per cento. A parole: ogni 100 persone in età attiva (15-64 anni) vi sono 34 anziani, inattivi economicamente. Sia chiaro: gli anziani sono una grande risorsa del paese e contribuiscono al benessere attraverso numerose azioni che non passano attraverso il mercato, ma che non per questo sono prive di valore economico: aiutano le famiglie, assistono amici e parenti e sono impegnati in attività di volontariato. Ma domani, che tipo di società avremo? E di che tipo di servizi avremo bisogno?
La Lombardia e il Trentino Alto Adige sono le sole regioni in cui la popolazione non diminuisce. L'Umbria nel 2015 perde 5.000 unità e scende a 891.000 residenti, di cui l'11 per cento stranieri, un dato in calo rispetto all'11,3 per cento dell'anno precedente. L'indice di dipendenza degli anziani nella nostra regione è pari a 40 per cento, fra i più elevati d'Italia. Anche la mortalità colpisce in maniera selettiva. Le regioni con il più alto picco di valori sono al Nord, un fatto che fa ritenere, ma la tesi va valutata attentamente, che ciò potrebbe essere legato al costante aumento dell'inquinamento atmosferico che, combinato con fattori climatici estremi quali il molto caldo e il molto freddo dell'anno appena concluso, avrebbe portato ad un incremento dei decessi nella popolazione anziana. Purtroppo, anche l'Umbria ha registrato un aumento della mortalità, del 10,3 per cento, pari a quello toscano, collocandosi quindi al quarto posto in Italia di questa spiacevole classifica.
www.stat.unipg.it/stanghellini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica". Il video scatenato del brano
MUSICA

Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica". Il video scatenato del brano

Francesco Gabbani torna con "Il sudore ci appiccica", singolo che fa parte dell’album "Viceversa", che punta a essere un tormentone estivo. Da venerdì è in rotazione radiofonica da oggi e nel video il cantautore si presenta in una doppia versione: occhiali e giacca da una parte, maglietta e pantaloni dall’altra… Un video scatenato che vuole essere anche un po' di rottura dopo il lungo isolamento. ...

 
Corteo a Milano: “Chiediamo Stop ai licenziamenti”

Corteo a Milano: “Chiediamo Stop ai licenziamenti”

(Agenzia Vista) Milano, 06 giugno 2020 Corteo a Milano, in migliaia sfilano in centro: “Chiediamo Stop ai licenziamenti” Migliaia i manifestanti scesi in piazza in centro a Milano per protestare contro la politica economica a livello centrale, regionale e locale. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Corteo a Milano: “Siamo qui anche per George Floyd”

Corteo a Milano: “Siamo qui anche per George Floyd”

(Agenzia Vista) Milano, 06 giugno 2020 Corteo a Milano, in migliaia sfilano in centro: “Siamo qui anche per George Floyd” Migliaia i manifestanti scesi in piazza in centro a Milano per protestare contro la politica economica a livello centrale, regionale e locale. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica". Il video scatenato del brano

MUSICA

Video Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica"

Francesco Gabbani torna con "Il sudore ci appiccica", singolo che fa parte dell’album "Viceversa", che punta a essere un tormentone estivo. Da venerdì è in rotazione ...

07.06.2020

Stasera in tv 7 giugno torna l'appuntamento con "Non dirlo al mio capo" e Vanessa Incontrada

TELEVISIONE

Stasera l'appuntamento con "Non dirlo al mio capo" e Vanessa Incontrada

Stasera in tv 7 giugno, alle 21,25 su Rai 1, con Vanessa Incontrada e “Non dirlo al mio capo”, la serie che racconta le prodezze di una giovane madre che, dopo la morte ...

07.06.2020

Stasera in tv 7 giugno torna "Non è l'Arena". Ospite di Massimo Giletti c'è Matteo Renzi

Massimo Giletti

Stasera in tv 7 giugno torna "Non è l'Arena". Ospite di Massimo Giletti c'è Matteo Renzi

Stasera in tv 7 giugno torna l'appuntamento con "Non è l'Arena" (La7, ore 20,30). Stavolta Massimo Giletti propone un faccia a faccia con Matteo Renzi per un focus ...

07.06.2020