Il telelavoro: fiducia, redditività e flessibilità

Il telelavoro: fiducia, redditività e flessibilità

20.03.2015 - 13:56

0

Secondo un’indagine recente dell’Istat (pubblicata in “Noi Italia, 2014”) in Italia oltre due lavoratori su tre (per l'esattezza il 68,3 per cento) raggiungono il posto di lavoro utilizzando l'auto propria, un fenomeno che genera i ben noti ingorghi del traffico nelle ore di entrata e di uscita, con dispendio di tempo e di energia e gravi problemi di inquinamento atmosferico. L'Umbria in questo non brilla: la percentuale di occupati che usa l'auto propria per raggiungere il posto di lavoro è la più alta del paese e pari a 80,3. Incentivare l'uso della mobilità pubblica o altre forme di mobilità collettiva (quali ad esempio il car pooling) è sicuramente un rimedio, che deve essere esplorato. Tuttavia, recentemente, ha cominciato a farsi strada un'alternativa ancora più efficace: lavorare da casa. Si chiama "telelavoro" ed è una forma di lavoro che fa uso delle reti informatiche e della telefonia e che pertanto può essere effettuato fuori dagli uffici, studi, laboratori, ovvero fuori dai luoghi consueti. Ovviamente, non tutti i lavori si prestano a questa formula alternativa, e anche quelli per cui questa è possibile, spesso lo sono per lo svolgimento solamente di alcune parti. Certo è che, con l'aumentare della possibilità di accedere a Internet, insieme ad una maggiore cultura informatica, il telelavoro sta diventando un fenomeno sempre più diffuso. Basterebbe che un dipendente su quattro lavorasse da casa un giorno alla settimana per diminuire di circa il 5 per cento gli spostamenti in auto tra casa e ufficio, e di conseguenza l'inquinamento ad essi correlato. Un'indagine condotta nei paesi europei nel 2005, ovvero in epoca precedente alla crisi, rivelava che circa il 7 per cento dei lavoratori in Europa erano coinvolti in questa modalità per almeno un quarto del loro tempo. La Repubblica Ceca, con il 15 per cento dei lavoratori coinvolti, era il paese con la più ampia diffusione. A seguire Danimarca, Belgio, Olanda, i paesi scandinavi e le repubbliche baltiche. L'Italia si attestava su un modestissimo 2,3 per cento. I dati più recenti, tuttavia, fanno ben sperare. L'indagine riportata da Almalaurea rivela che il fenomeno del telelavoro è in crescita anche da noi, e ci auguriamo che sia così. Infatti, oltre che un'opportunità sociale ed ambientale, il telelavoro sembra essere un fattore di crescita della produttività delle imprese: risparmio dei costi operativi, ottimizzazione dei processi e maggiore responsabilizzazione del personale. Alla base vi è un investimento da parte dell'azienda: il telelavoro, infatti, richiede un'adeguata preparazione dei dipendenti e una serie di investimenti per l'acquisto delle strumentazioni telematiche. Non solo, per essere in grado di gestire il lavoro in remoto, un'impresa deve ridisegnare le procedure di monitoraggio e riorganizzare i processi produttivi. E, soprattutto, occorre un rapporto di fiducia fra il datore di lavoro e il dipendente che, se presente, risulta gratificante per il primo e professionalizzante per il secondo.
* Professore ordinario di Statistica
stanghel@stat.unipg.it

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Trump: "Terminiamo nostre relazioni con Oms"

Trump: "Terminiamo nostre relazioni con Oms"

(Agenzia Vista) Washington, 29 maggio 2020 Trump: "Terminiamo nostre relazioni con Oms" "La Cina ha controllo totale sull’Oms nonostante paghino 40min di dollari l’anno mentre gli Usa pagano attorno 450mln di dollari all’anno. Poiché hanno fallito nel fare le riforme necessarie e richieste oggi terminiamo le nostre relazioni con l’Oms dirigendo quei fondi verso altre organizzazioni.” Lo ha detto ...

 
Caso George Floyd, arrestato il poliziotto che l'ha immobilizzato. Ancora proteste in tutti gli Stati Uniti
USA

Caso George Floyd, arrestato il poliziotto che l'ha immobilizzato. Ancora proteste in tutti gli Stati Uniti

È stato arrestato il poliziotto Derek Chauvin, che a Minneapolis ha immobilizzato a terra George Floyd schiacciandogli un ginocchio sul collo, finché l’uomo è morto. Lo ha fatto sapere il commissario alla Sicurezza pubblica del Minnesota, John Harrington. L’arresto arriva dopo tre notti di violente proteste, che si stanno diffondendo in varie città del Paese (video AskaNews) compreso l'assalto a ...

 
Ai Mercati di Traiano spettacolo di luci per l'Azerbaigian

Ai Mercati di Traiano spettacolo di luci per l'Azerbaigian

Roma, 29 mag. (askanews) - Sono distanti più di 3mila chilometri, ma Roma e Baku non sono mai state così vicine come il 28 maggio. La data in cui la Repubblica Democratica dell'Azerbaigian ha festeggiato il 102esimo anniversario della sua fondazione. Per l 'occasione i Mercati di Traiano ai Fori Imperiali sono stati illuminati con i colori della bandiera dell'Azerbaigian. Un magnifico spettacolo ...

 
La "Rivoluzione gentile" nella biografia di Renzo Arbore

La "Rivoluzione gentile" nella biografia di Renzo Arbore

Roma, 29 mag. (askanews) - Arriva in libreria "Renzo Arbore e la rivoluzione gentile", la biografia ufficiale dello showman foggiano che da oltre mezzo secolo regala sorrisi e allegria agli italiani di tutte le età. Il libro, scritto dal giornalista palermitano Vassily Sortino, ripercorre la carriera di Arbore nelle sue mille sfaccettature. E' più di una biografia ufficiale spiega l'autore. "In ...

 
Amici Speciali, chi sono i quattro finalisti: Michele Bravi, Irama, Alessio Gaudino e The Kolors

Stash dei The Kolors

TELEVISIONE

Amici Speciali, i quattro finalisti: Bravi, Irama, Gaudino e The Kolors

I quattro finalisti che si giocheranno la vittoria finale di "Amici Speciali" sono Michele Bravi (clicca qui), Irama (clicca qui), Alessio Gaudino e i The Kolors. Nella terza ...

30.05.2020

Michele Bravi tra i finalisti di "Amici Speciali". Ringrazia Maria De Filippi e si commuove. Il video

Michele Bravi è di Città di Castello e ha 25 anni

TELEVISIONE

Video Michele Bravi vola in finale ad "Amici Speciali" e si commuove

Michele Bravi è uno dei quattro finalisti di "Amici Speciali", il programma che ha riportato in televisione alcuni dei più amati protagonisti delle passate edizione del ...

30.05.2020

Stasera in tv 30 maggio "Aspettando le parole": Gramellini intervista Lippi. Tra gli ospiti De Luca e Nespoli

TELEVISIONE

Stasera in tv 30 maggio "Aspettando le parole": Gramellini intervista Lippi. Tra gli ospiti De Luca e Nespoli

Stasera in tv 30 maggio torna l'appuntamento con il talk "Aspettando le parole" condotto da Massimo Gramellini (Rai 3 ore 20,30). L'intervista di apertura sarà con Marcello ...

30.05.2020