Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Infiltrazioni mafiose, il prefetto chiude un'attività commerciale di Foligno

Giulia Silvestri
  • a
  • a
  • a

Un’attività commerciale del comune di Foligno è stata chiusa dal prefetto di Perugia, Armando Gradone, per un provvedimento di interdittiva antimafia. La sospensione dell’esercizio per l’attività è stata disposta ai sensi del decreto legislativo numero 159 del 6 settembre 2011, ossia il Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione. Sul provvedimento non trapelano ulteriori informazioni, se non la natura particolarmente delicata dell’indagine e dell’ipotesi, seppure in via preventiva, per cui è scattato il provvedimento. 

Il servizio completo nell'edizione dell'8 febbraio del Corriere dell'Umbria