Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, caso Meredith: nuove rivelazioni di Mignini su Amanda, pressioni Usa e pista della droga

Amanda e Raffaele

Alessandro Antonini e Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

Il racconto del faccia a faccia con Amanda, che sarebbe dovuto avvenire già nel 2019. E una pista imboccata all'inizio dell'inchiesta e poi non più perseguita: quella della droga. Poi le pressioni dagli Usa delle forze governative, con nomi e cognomi che arrivano sino alla Casa Bianca. Sono le rivelazioni presenti nella ristampa de Il caso Meredith (Edizioni Morlacchi, 18 euro), dell'ex pm Giuliano Mignini, che ha condotto l'inchiesta sulla morte della studentessa inglese per il quale è stato condannato Rudy Guede e sono stati assolti dopo 5 gradi di giudizio Amanda Knox e Raffaele Sollecito. Non manca un passaggio in cui il magistrato in pensione rievoca il caso del ritrovamento del cadavere nel caso Narducci.

 

Servizio completo nell'edizione del 26 gennaio del Corriere dell'Umbria