Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, sbloccati alcuni conti bancari sequestrati a Bandecchi

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

A Terni novità per l'inchiesta della guardia di finanza che ha portato al sequestro di beni per 20 milioni di euro alle società di Stefano Bandecchi. Una parte dei conti correnti, a suo tempo sequestrati dalla guardia di finanza su ordine della magistratura, è tornata nella disponibilità dell'imprenditore livornese.

E’ stato lo stesso presidente di Unicusano e della Ternana Calcio, martedì 24 gennaio, a farlo sapere attraverso una dichiarazione all’Ansa.

L’imprenditore e leader di Alternativa popolare, come è noto, era stato coinvolto in un’inchiesta per evasione fiscale condotta dalla guardia di finanza di Roma. Il patron rossoverde (nella foto) ha detto che alcuni suoi conti bancari sono già stati sbloccati, a cominciare da quelli della Ternana che così potrà fare fronte al pagamento degli stipendi e potrà onorare di conseguenza tutti i suoi impegni. Bandecchi, sempre all’Ansa, ha confermato la correttezza e la legittimità del suo operato e di quello di tutte le sue società.

Servizio completo sul Corriere dell'Umbria del 25 gennaio 2023