Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, condannato medico per la morte di una paziente che aveva operato

  • a
  • a
  • a

E’ stato condannato a un anno e quattro mesi un chirurgo di 59 anni, dell’ospedale Santa Maria di Terni, finito a processo per omicidio colposo a seguito della morte di una sua paziente, 60enne, residente nell’Orvietano.

 

I fatti risalgono all’estate del 2016 quando la donna era stata sottoposta a intervento chirurgico per un’ernia strozzata in un’ansa dell’intestino. Il professionista, che poi sarebbe stato indagato, aveva eseguito un’operazione “conservativa”, senza alcuna resezione di tratti intestinali.

 

La paziente avrebbe iniziato ad accusare forti dolori addominali già all’alba del giorno dopo l’intervento, per poi peggiorare repentinamente fino a spirare nel pomeriggio per un arresto cardiaco. L’autopsia aveva stabilito che la morte era sopraggiunta per peritonite asettica e al chirurgo era stato contestato di non aver eseguito correttamente l’intervento.

Servizio completo sul Corriere dell'Umbria del 20 gennaio 2023