Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Operaio perde un dito nel macchinario, datore di lavoro a processo

Processo al via

Carlo Stocchi
  • a
  • a
  • a

Una vicenda che risale al 2015 e che ancora rimbalza fra le aule dei tribunali. Un imprenditore di Città di Castello che da oltre sette anni dichiara la propria innocenza. Un incidente sul lavoro, un operaio che riporta lesioni a una mano (circa 70 giorni di prognosi), la Procura che contesta le lesioni personali al legale rappresentate dell’azienda stessa. Nelle aule del tribunale di Perugia c'è stata una nuova udienza a carico del tifernate, difeso dal legale di fiducia, avvocato Eugenio Zaganelli. L'operaio, che si è costituito parte civile, nell'incidente, ha riportato l’amputazione del primo dito della mano destra. L’avvocato e l’imprenditore hanno sempre evidenziato come “l’azienda abbia tutti i requisiti disposti dalla legge” e che ha fatto della sicurezza un punto di forza. 
 

SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE DELL'UMBRIA DI GIOVEDI' 12 GENNAIO