Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viva la Befana, i cavalieri folignati hanno consegnato i doni a Papa Francesco. Applausi per il corteo della Quintana

  • a
  • a
  • a

E' stato un successo la partecipazione della città di Foligno all'evento in piazza San Pietro questa mattina, 6 gennaio 2023. Oltre mille i folignati, in costume quintanaro, i bambini della Quintanella, le associazioni sportive e le Pro loco della montagna che hanno sfilato in piazza prima di essere salutati dal Santo Padre. Portano la firma di Aldo Canzi,

Vincenzo Petesse e di Rasiglia i doni che i tre Re Magi folignati hanno consegnati a Papa Francesco per la 36esima edizione di “Viva la Befana – per riaffermare e tramandare i valori dell’epifania”, il corteo storico-religioso e folcloristico, organizzato dall’associazione EUROPAE FAMI.LI.A. (Famiglie Libere Associate d’Europa), che dal 1986 celebra l’Epifania in Piazza San Pietro e che oggi vede protagonista la città della Quintana. Quattro santuari, da Buenos Aires al Santo Sepolcro di Gerusalemme, passando per la Basilica di Assisi e, ovviamente, quella di San Pietro a Roma, spiccano ai lati del Torrino di Foligno nel quadro del maestro Canzi, mentre è in legno d’ulivo il calice realizzato dallo scultore Vincenzo Petesse, e da ultimo a testimoniare la tradizione tessile del borgo di Rasiglia è una stola. Con questi tre preziosi doni, che ieri hanno ricevuto la benedizione di don Giovanni Zampa, si sono presentati questa mattina al cospetto del Pontefice le tre leggende della Giostra della Quintana, rigorosamente a cavallo e in abiti barocchi: i cavalieri Massimo Gubbini e Luca Innocenzi e il maestro di campo Piero Cruciani. 

 

Ad accompagnare i magi, oltre al sindaco Stefano Zuccarini, gli assessori e alcuni consiglieri comunali, un corteo di 600 cittadini in rappresentanza delle associazioni culturali, sportive e di volontariato di Foligno, e altri 300 in qualità di accompagnatori e coordinatori dell’evento. Nel dettaglio il serpentone che ha sfilato lungo via della Conciliazione, con in testa i 125 figuranti della Quintana comprendeva: la Protezione Civile, gli Arcatores Fulginium, le Quintanelle di San Giovanni Profiamma e di Scafali, gli Sbandieratori e Musici Città di Foligno, l’Unione Ciclistica Foligno Start, l’associazione sportiva Educare con il movimento, il Csi sezione di Foligno, il Carnevale dei Ragazzi di Sant’Eraclio, l’associazione Capodacqua, la comunanza agraria di Pale e quella di Scopoli e l’associazione Rasiglia e le Sue Sorgenti. Partecipi anche la Confcommercio di Foligno e I Primi d’Italia, quest’ultima rappresentata da un gruppo di collaboratori del festival, da cuochi e dallo chef Fabrizio Rivaroli. Il presidente Aldo Amoni ha consegnato alla segreteria papale un bonus per l’acquisto di 1000 chili di pasta, segno di solidarietà con le istituzioni a supporto della povertà. 

(foto Daniele Ciri)