Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Narni, Corsa all'Anello: inaugurato a Palazzo dei Priori il museo multimedievale

  • a
  • a
  • a

Un’eccellenza nell’ambito delle feste medievali, grazie a tecnologie all’avanguardia che permettono di raccontare la storia della città e della Corsa all’Anello, facendo vivere ai visitatori il mondo nel quale vengono totalmente immersi.

Parliamo del museo multimedievale della Corsa all’Anello realizzato a Palazzo dei Priori, a Narni, in provincia di Terni, che è stato inaugurato nel pomeriggio di sabato 3 dicembre 2022. Il museo è stato realizzato da Dream Factory, impresa assegnataria del bando per valorizzare gli attrattori turistici, in collaborazione con il Comune di Narni e l’Associazione Corsa all’Anello.

 

 

Palazzo dei Priori è la suggestiva cornice che ospita uno straordinario viaggio virtuale alla scoperta del Medioevo: la vita quotidiana, i mestieri, i costumi, i giochi, i riti religiosi, le armi, i tesori. Visitare il museo multimedievale significa tornare indietro nel tempo e vivere un’esperienza coinvolgente dove i visitatori possono immergersi completamente e lasciarsi trasportare oltre i sensi.

Cinque le sale espositive del museo, con installazioni multimediali integrate, proiezioni di contenuti on demand da visionare sul proprio smartphone, un percorso guidato che dà la possibilità di vivere in prima persona il mondo della Corsa all’Anello: la sala del Medioevo, la sala dei Santi e dei Mestieri, la sala della Vergine, la sala della Sfida e la sala delle Armi.

Entriamo un po' nel dettaglio. Nella sala del Medioevo inizia il viaggio alla scoperta del Medioevo e della Corsa all’Anello attraverso la narrazione di Giullare Silvestro, il cantastorie. Nella sala dei Santi e dei Mestieri, attraverso l’utilizzo dei visori Meta Guest 2 i visitatori vengono proiettati in un emozionante tour virtuale sempre in compagnia del Giullare Silvestro, con il racconto di un luogo straordinario, Narnia, dove dame e cavalieri donano i ceri al santo patrono Giovenale, mentre nelle strade e nelle piazze si svolge la vita quotidiana tra ambienti medievali in movimento e antichi mestieri.

 

La sala della Vergine, con gli affreschi del XV secolo, è la scenografia perfetta per la rievocazione del grande corteo storico, uno dei momenti apicali della Corsa all’Anello. Attraverso una proiezione coinvolgente quanto maestosa, si può assistere alle fasi preparatorie del backstage fino ad arrivare alla sfilata, mentre un approfondimento permette di scoprire come nascono i costumi, con la possibilità di conoscere anche le dame che indossano le splendide creazioni.

La sala della Sfida, attraverso un suggestivo percorso immersivo, riesce ad emozionare i visitatori, trasportandoli nel cuore pulsante della gara equestre. Infine, nella sala delle Armi è possibile conoscere le armi utilizzate nel Medioevo e consultando l’albo storico, conoscere tutti i vincitori della Corsa all’Anello. Il museo, dopo l’inaugurazione che rappresenta un’anteprima, verrà aperto al pubblico nei prossimi mesi.