Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nocera Umbra, all'Istituto Omnicomprensivo Dante Alighieri si festeggiano gli alberi

  • a
  • a
  • a

All’Istituto Superiore Sigismondi la V Liceo delle Scienze Umane per festeggiare la Giornata Nazionale degli alberi si è riunita per piantare nell’area verde antistante la scuola tre alberi: una noce, un ciliegio e un mandorlo, donati dall’Associazione Nocera Borgo Green come simbolo di rinascita e di impegno contro il cambiamento climatico. “La festa dell’albero è una delle più antiche cerimonie e rappresenta la celebrazione che meglio dimostra come il culto e il rispetto dell’albero affermino il progresso civile, sociale, ecologico ed economico”, così ha esordito il rappresentante degli allievi dell’Istituto Superiore Sigismondi di Nocera Umbra, Matteo Sabatini. Gli alberi sono i più grandi amici e prendersi cura di loro rappresenta un importante strumento per creare una sana coscienza ecologica che può essere determinante nell’affrontare le emergenze ambientali. Le tre specie arboree sono state donate dall’Associazione che è molto impegnata in materia di sostenibilità e il cui Master Plan da quest’anno è diventato la piattaforma su cui i ragazzi del Sigismondi lavorano e costruiscono il curricolo di Educazione Civica.

Notazioni tecniche sulla coltivazione degli alberi sono state poi fornite dal Tesoriere dell’Associazione, il signor Mirti, che con grande competenza e maestria ha dispensato suggerimenti e consigli ai ragazzi per una corretta e sana cura. Anche la scuola dell’Infanzia e la Scuola Primaria di Gaifana hanno festeggiato gli alberi. Slla presenza del sindaco Virginio Caparvi, dell’assessore Pino Cioli e di due guardie forestali, gli alunni di Gaifana hanno piantato due piccoli alberi: un frassino e un leccio. Il plesso ha aderito alla grande iniziativa nazionale di educazione alla legalità ambientale “Un albero per il futuro”, promossa in collaborazione con il Ministero della Transizione Ecologica, dalla Fondazione Falcone e dall’Arma dei Carabinieri. Tale progetto prevede la donazione e messa a dimora nelle scuole italiane di circa 50 mila piantine nel triennio 2020-2022. Le piante messe a dimora sono state automaticamente geolocalizzate sul sito www.unalberoperilfuturo.it dove, con un algoritmo, viene calcolato in tempo reale il quantitativo di CO2 che ogni pianta assorbe.

L’obiettivo del progetto è creare un bosco diffuso in tutta Italia, fatto di piccoli alberi di specie autoctone che cresceranno con noi, accompagnandoci in un percorso che aumenti la qualità ambientale. Gli alberi, infatti, sono in grado di contrastare efficacemente l’inquinamento atmosferico con un costo decisamente inferiore ad altri rimedi non naturali. E’ stata una grande festa piantare tutti  insieme questi alberi: “oggi siamo di sicuro più coscienti dell’importanza delle piante per noi e per il pianeta Terra!” affermano gli alunni. C’è una sfida globale in atto una rivoluzione verde che coinvolge tutti i cittadini, noi bambini per primi: il nostro impegno è modificare il nostro stile di vita e prenderci cura dell’ambiente in cui viviamo! Gli alberi sono stati festeggiati anche nella Scuola Primaria di Nocera Umbra, gli alunni dopo un’attenta riflessione sull’importanza di amare e curare gli alberi hanno piantato un albero da frutto e ogni bambino ha promesso gettando un pugno di terra che si sarebbe preso cura di lui. “La festa degli alberi è un’occasione simbolica che si trasforma in un impegno reale”, afferma il dirigente scolastico, “in quanto consente sì di valorizzare l’importanza del patrimonio arboreo, ma soprattutto offre ai ragazzi la possibilità di dare un notevole contributo alla salute degli ecosistemi e combattere così gli effetti della crisi climatica. Gli alberi sono i nostri alleati contro l’inquinamento, sono le colonne del mondo come dicevano i nativi americani”.