Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, immigrato ucciso per difendere un amico aggredito per strada

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

Sarebbe stato ucciso per difendere un conoscente incontrato lungo la strada. Emergono nuovi particolari sull’omicidio accaduto nel corso della notte di domenica 27 novembre a Terni. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, non ancora confermata dagli inquirenti della Procura della Repubblica, un automobilista ternano ha investito un immigrato di colore in bicicletta lungo via Romagna, a Borgo Bovio. Tra il giovane rimasto ferito e il conducente della vettura è nata un’accesa discussione e sono volati anche schiaffi e spintoni. A quel punto l’automobilista ha cercato di allontanarsi. Ma proprio in quel momento è passato il 42enne tunisino, residente a Terni, che conosceva l’uomo al volante dell’auto e ha preso le sue difese.

Tanto è bastato per scatenare l’ira di uno degli immigrati intervenuti a sostegno di quello che era caduto dalla bicicletta dopo l’incidente stradale. Il nordafricano è caduto a terra sotto una pioggia di colpi in tutto il corpo e poco dopo è stato trovato senza vita. Inutili i soccorsi da parte del 118. L’assassino è riuscito a dileguarsi, ma i carabinieri sono sulle sue tracce e tutto lascia pensare che sia rimasto in città. Nel corso delle prossime ore sono attese ulteriori novità.

Servizio in aggiornamento