Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria: Spoleto, chiusa in casa dal fidanzato chiede aiuto dalla finestra

  • a
  • a
  • a

I militari dell’Arma dei carabinieri di Spoleto sono intervenuti su disposizione della centrale operativa nel centro cittadino dov’era stata segnalata la presenza di un donna affacciata ad una finestra che richiedeva aiuto. Nel giro di pochi minuti i militari dell’Arma sono arrivati sul posto.

 

 

La donna, una ragazza di vent'anni, ha dichiarato ai militari intervenuti di aver avuto una discussione  con il proprio ragazzo coetaneo che, dopo aver chiuso a chiave la porta d’ingresso dall’interno, disattivato la connessione wi-fi e sottrattole il telefono cellulare, l’aveva costretta, contro la propria volontà, a restare in casa ostacolandole ogni contatto esterno ed impedendole di uscire per l’intera notte. L’ennesima discussione avuta tra i due per motivi di gelosia aveva spinto il giovane al compimento di tale grave condotta di privazione della libertà. Solo alle prime luci del mattino, la donna approfittando della distrazione del fidanzato è riuscita ad aprire la finestra e a chiedere aiuto ai passanti.

 

 

La donna, di origine straniera appariva, è apparsa alquanto scossa per la condotta del ragazzo convivente e alla vista dei militari ha riacquisito la serenità rispetto alla notte affrontata contraddistinta dalla grave privazione della libertà personale A conclusione degli accertamenti gli investigatori hanno depositato informativa alla Procura della Repubblica di Spoleto ipotizzando a carico del ragazzo il reato di sequestro di persona.