Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Narni, scoppia incendio all'ex Terni industrie chimiche di Nera Montoro

  • a
  • a
  • a

Un incendio (nella foto) si è sviluppato poco dopo le 19 di mercoledì 23 novembre all'interno delle ex Terni industrie chimiche di Nera Montoro, nel territorio comunale di Narni, nei pressi del sito del biodigestore. Secondo una prima ricostruzione dei fatti le fiamme sarebbero partite da un trasformatore elettrico. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Amelia, ma anche una squadra inviata dalla centrale di Terni ed una autobotte in appoggio alle operazioni di spegnimento. L'incendio partito da un trasformatore ad olio ha poi coinvolto la cabina elettrica e l'area adiacente.

Non è stato facile per i vigili del fuoco contenere le fiamme che si sono propagate rapidamente all’interno dell’area industriale su cui gli accertamenti al momento sono ancora in corso. Le cause del rogo sono tuttora da verificare. Insieme alle fiamme si è levata verso il cielo una densa colonna di fumo. I vigili del fuoco, con le squadre presenti sul posto, hanno provveduto a domare l’incendio e poi è iniziata la ricerca delle cause.

 

 

Non si sono registrati feriti o intossicati, ma i danni appaiono ingenti anche se devono essere quantificati con esattezza. Nessun problema per i vicini centri abitati e per il raccordo Terni-Orte. L'incendio è  stato spento nel corso della serata di mercoledì 23 novembre e ora si procederà alle operazioni di bonifica all'interno della cabina elettrica. Il fuoco ha interessato esclusivamente una sottostazione elettrica che distribuisce l'energia alle cinque aziende che sono collocate all'interno della struttura dell'ex Terni industrie chimiche. Non lontano dal luogo dell'incendio si trova anche la ferrovia, ma non ci sono stati problemi per i convogli in transito sulla linea Roma-Ancona. I pompieri hanno lavorato per molte ore e hanno controllato con cura che fossero spenti tutti i focolai. Il sito è stato messo in sicurezza e la situazione è ora ritornata sotto controllo.