Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, diciottenne denuncia: "Violentata dopo la discoteca"

Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

“Aiuto mi hanno violentato, correte”. La chiamata al 112 è arrivata sabato notte, alle prime luci dell’alba. L’operatore della centrale operativa si è trovato al telefono una ragazza terrorizzata che chiedeva aiuto. Pochi minuti dopo gli agenti della squadra volante della questura di Perugia erano già sul posto per soccorrerla. Siamo nei pressi di una discoteca della periferia di Perugia, nella zona di Sant’Andrea delle Fratte. La ragazza - si tratta di una giovane appena diciottenne non residente a Perugia - aspetta la polizia e quando gli agenti la raggiungono lei racconta di uno stupro. Di un ragazzo che al suo “basta” non si sarebbe fermato. Di un ragazzo conosciuto in pista quella stessa notte, mai visto prima in alcun posto. Quattro chiacchiere dentro il locale, un po’ di confidenza, qualche bacio e poi l’uscita dal locale stesso.

 

La violenza si sarebbe infatti consumata nei pressi della discoteca, all’aperto.  Sono le primissime luci dell’alba di domenica: sul posto arrivano anche gli operatori sanitari del 118 che prendono in carico la ragazza e la portano al Santa Maria della Misericordia dove viene attivato il codice rosso, come sempre accade in caso di violenza sessuale. Intanto la polizia prende a verbale tutti i presenti che potrebbero aver visto qualcosa. Si cerca di dare un nome al presunto violentatore. La vittima infatti conosce il suo nome di battesimo e ovviamente poco altro, fornisce una descrizione fisica che potrebbe essere utile per trovarlo.  Intanto, in ospedale la giovane viene sottoposta a tutti gli accertamenti del caso e poi sporge formale denuncia. 

 


Quest’ultimo episodio fa salire la drammatica conta di violenze sessuali a cinque in nemmeno due mesi tra Perugia e la provincia.  Nelle ultime settimane una donna ha denunciato di essere stata vittima di violenza sessuale da parte di un uomo che lei conosce. Precedentemente una minorenne aveva raccontato di essere stata violentata da un ragazzo nel parcheggio di un locale notturno nella prima periferia di Perugia. In entrambi i casi polizia e carabinieri stanno indagando. La prima vittima era stata la  22enne senese che ha denunciato il gestore della discoteca The Box di Città della Pieve, Simone Peppicelli, arrestato poi qualche giorno dopo dai carabinieri. Secondo la ricostruzione accusatoria, l'uomo avrebbe fatto bere alcolici alla ragazza anche se era palesemente ubriaca e poi l'ha portata nel suo ufficio, dove avrebbe abusato di lei.