Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Berlusconi: "L'economia è la vera emergenza. Ecco cosa ho chiesto per far assumere i giovani"

  • a
  • a
  • a

E' l'economia la vera emergenza del Paese. Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, in una intervista a Il Giornale, indica quelle che a suo avviso sono i problemi da affrontare prima possibile e con determinazione. "Le questioni economiche sono la vera emergenza per il nostro Paese. Sono convinto che il centrodestra abbia vinto le elezioni soprattutto perché gli italiani hanno avuto maggiore fiducia nella nostra capacità di affrontare la crisi economica rispetto agli altri schieramenti in campo. È su questo che sarà misurata la nostra capacità di governo tra 5 anni. Naturalmente temi come la sicurezza e l'immigrazione sono importanti, ma ora le famiglie e le imprese aspettano risposte concrete sui temi che le riguardano più da vicino le bollette, il lavoro, le pensioni, il fisco".

Berlusconi spiega di essere "perfettamente consapevole del fatto che stiamo attraversando una fase difficile e che quindi è necessario procedere con gradualità e prudenza, senza venir meno ai vincoli di bilancio". E aggiunge che "nella legge di Bilancio, che il Consiglio dei ministri licenzierà lunedì, ci sarà una estensione della flat tax per le partite Iva, quella che abbiamo chiesto noi, che può arrivare fino a 100 mila euro".

"È il prologo di quanto faremo per tutte le categorie professionali da qui alla fine della legislatura. Sulla tassazione dei nuovi assunti, ho chiesto una cosa chiarissima: il costo-azienda per ogni nuova assunzione, tra giovani o over 50 che hanno perso il lavoro, deve essere equivalente allo stipendio netto percepito dal nuovo assunto. Se pago 1500 il lavoratore, l'azienda deve sostenere un costo di 1500. Questo renderà molto conveniente per le aziende assumere i giovani".