Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Montecastrilli, danneggia l'auto della ex fidanzata. Denunciato un 37enne

  • a
  • a
  • a

I carabinieri della stazione di Montecastrilli hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Terni un 37enne di Acquasparta, che attualmente si trova in regime di detenzione per un’altra causa presso la casa circondariale di vocabolo Sabbione, per un danneggiamento continuato, aggravato dall’aver commesso il fatto per futili motivi, ai danni di una coppia di 30enni di Montecastrilli. I militari hanno accertato che l’uomo, con più azioni, all’inizio danneggiava infrangendolo il parabrezza della vettura di proprietà della ragazza mentre era parcheggiata per strada e, successivamente, prendeva a calci il portone dell’abitazione del ragazzo. I comportamenti criminosi, secondo la ricostruzione della pubblica accusa, sarebbero riconducibili alla convinzione del denunciato che il ragazzo avesse intrattenuto una relazione amorosa con la sua ex fidanzata.

 

 

Sempre i carabinieri della stazione di Montecastrilli hanno deferito in stato di libertà alla Procura ternana un uomo 64enne ed una donna 59enne, entrambi romani, per il reato di appropriazione indebita. I due indagati nell’estate del 2021 avevano ottenuto in comodato d’uso gratuito un’autovettura, di proprietà del titolare di una carrozzeria del posto, senza mai restituirla al legittimo proprietario nonostante i suoi diversi solleciti. Dopo diversi interventi del denunciante, i due romani hanno interrotto ogni contatto con la vittima che, oltre a non avere più nella sua disponibilità l’auto, ha continuato a ricevere numerose contravvenzioni per infrazioni al codice della strada elevate durante questo periodo di tempo.

 

 

Infine a Terni i carabinieri hanno trovato, nei pressi di un centro commerciale, un borsello contenente una somma in contanti di 5.600 euro, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento di stupefacente ed alcuni grammi di sostanza del tipo eroina. Tra il materiale trovato, alcuni palloncini colorati utilizzati per il confezionamento e l’occultamento dello stupefacente. Quest’ultimo si trovava tra le scaffalature abbandonate in un sottoscala. La sostanza stupefacente è stata quindi sequestrata dai carabinieri.