Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbertide, picchia la moglie, la caccia di casa e prende a testate carabiniere: arrestato

  • a
  • a
  • a

I carabinieri della stazione di Umbertide, hanno tratto in arresto per l’ipotesi di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, un cittadino straniero. L’intervento è avvenuto nella tarda serata, quando al numero di emergenza 112 è giunta la segnalazione di una donna in strada, subito fuori dalla porta di casa nel centro abitato del comune di Umbertide, che chiedeva aiuto.

 

 

Immediatamente intervenuti, i militari hanno individuato la donna in grave strato di prostrazione psicofisica e con evidenti segni lasciati, verosimilmente, dalle percosse appena subite, la quale chiedeva di essere aiutata a rientrare nell’abitazione, da dove poco prima era stata violentemente cacciata dal marito, per prendere i propri effetti personali ed andare a dormire altrove, inseme ai suoi due bambini. 
Una volta nell’abitazione, i carabinieri hanno constatato la presenza del marito, in evidente stato di ebbrezza alcolica, il quale, visti i militari ha iniziato ad inveire nei loro confronti, ordinandogli di uscire dalla propria casa, in quanto non avevano autorizzazione a entrare.

 

 

Ne è scaturita una attività di mediazione nella quale al fine di non peggiorare la situazione, i militari nel frattempo che la donna raccogliesse i propri effetti, uscivano dall’abitazione con l’uomo, il quale però, improvvisamente ha colpito con una testata al volto uno dei due carabinieri.
Immediatamente bloccato, l’uomo è stato quindi tratto in arresto per l’ipotesi di reato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, oltre ad essere denunciato in stato di libertà per maltrattamenti in famiglia. 
La donna e il militare sono stati successivamente medicati presso il locale pronto soccorso.