Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, dehors prorogati fino all'8 novembre 2022

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

A Perugia dehors sì, dehors no, dehors forse. L’assessore al Commercio del Comune, Clara Pastorelli fa chiarezza: “La proroga è stata autorizzata, dalla polizia locale, fino all’8 novembre per il 50% dell’occupazione di diritto. Questo in relazione alla presenza in città della Fiera dei Morti che, oltre agli stand a Pian di Massiano, avrà anche una sua tradizionale collocazione nell’acropoli”. L’assessore aggiunge: “In seguito, dall’8 al 27 novembre, i titolari degli esercizi interessati potranno chiedere un’ulteriore proroga; dopodiché verrà tolto tutto per consentire l’allestimento del Natale e delle attività del capodanno Rai”.

 


Salvo, dunque, anche se non al 100% il ponte lungo del primo novembre che promette l’arrivo di parecchi turisti, ma diversi titolari di attività in piazza Danti e piazza IV Novembre si chiedono come mai col capodanno Rai e un prevedibile afflusso importante di persone debbano rinunciare allo spazio all’aperto, tanto più perché debbano farlo già da un mese prima quando i lavori in piazza Danti sono stati posticipati ad anno nuovo - proprio per permettere alla macchina Rai di funzionare. 

 


In proposito sono già partiti degli incontri organizzativi dell’evento che vedrà sul campo il Comune in collaborazione con la Regione, Raicom e altri partner pubblici e privati. Da parte del Comune è stato già individuato un gruppo di coordinamento delle attività fra i dirigenti e i responsabili dell’unità operative. “Il nostro compito riguarderà soprattutto la gestione di sale e spazi”, precisa l’assessore Pastorelli.
E, infine, è partita la macchina organizzativa anche per il Natale: stanno andando avanti gli incontri fra amministrazione comunale e consorzio Perugia in centro. Le linee tracciate: poche luminarie, tanto verde e moltissime attività per bambini con piazza IV Novembre completamente libera da ogni tipo di allestimento stabile. Per far posto a L’anno che verrà.