Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, spaccio di droga a Cospea. Arrestato giovane marocchino

  • a
  • a
  • a

La polizia ha arrestato un giovane di 26 anni di origini marocchine, ma residente a Terni, per detenzione a fini di spaccio di droga. Il nordafricano, E.J. le sue iniziali, è stato fermato nel boschetto di Cospea dove aveva nascosto 35 grammi di cocaina in un basamento di cemento. Da giorni gli uomini dell’antidroga della Questura tenevano d’occhio la zona e il continuo viavai di clienti in cerca di stupefacenti. Il marocchino è stato notato durante la serata di giovedì 20 ottobre mentre, in sella alla sua bicicletta, si dirigeva da corso del Popolo proprio verso il boschetto dalle parti di strada Santa Filomena. Il ragazzo, a quanto pare, aveva un appuntamento con altri giovani che sono stati poi identificati. Il 26enne è stato quindi fermato e perquisito.

La droga, recuperata nel boschetto, era già suddivisa in dosi e pronta per essere spacciata. Gli uomini della squadra mobile hanno operato insieme a un’unità cinofila di Nettuno e il suo fiuto si è rivelato ancora una volta decisivo per scovare la droga. Lo stesso giovane è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico lungo nove centimetri e di 160 euro.

Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, in un’abitazione del centro, sono saltati fuori altri 50 grammi di cocaina, poco meno di un etto di hashish e mille euro in contanti che erano stati nascosti nel cassettone della serranda della camera da letto. Il nordafricano è stato quindi arrestato in flagranza di reato. Il fermo è stato convalidato, ma il giudice gli ha concesso i domiciliari in attesa dell’ udienza di merito che si svolgerà il 31 ottobre in Tribunale. In quella sede l’indagato, attraverso il suo legale, potrebbe chiedere di accedere a un rito alternativo. Intanto proseguono i controlli sul boschetto di Cospea dove era stata segnalata più volte la presenza di spacciatori e tossicodipendenti a tutte le ore del giorno.