Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, sarà un Natale con tanto verde e poche luci

Esplora:

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

"A Perugia il Natale 2022 sarà verde, con tanti alberi, poco digitale e molto analogico, tutto a dimensione di bambino”. L’assessore Gabriele Giottoli anticipa i temi delle festività 2022. Intanto lunedì 17 ottobre c’è stato un incontro fra amministrazione comunale e commercianti per iniziare a mettere a punto il progetto.

 

 

“Quest’anno sarà impossibile pensare alle solite luminarie, al videomapping sui palazzi, tanto meno al grande albero (Ast) proposto sul quartiere di Borgo d’oro con vista da Porta Sole. Quest’ultima iniziativa ha dato ottimi risultati ma ora avrebbe costi impossibili da sostenere”, precisa. Il Comune chiuderà l’anno con 4 milioni in più di costi dovuti ai rincari per l’energia ed è quindi in atto una spending review capillare.

 

 

Sempre l’assessore anticipa che piazza Matteotti tornerà a essere il luogo delle attività: dalla pista di ghiaccio alla parete da scalare ma “la gestione sarà a carico delle associazioni e dei singoli operatori, l’amministrazione comunale potrà solamente concedere l’area per il resto dovranno pensarci i privati”. E piazza IV Novembre? A dettare la linea è senz’altro lo spettacolo di Rai Uno in programma per la notte di Capodanno, L’anno che verrà. La piazza, infatti, non potrà essere occupata da stand o strutture fisse perché lo spazio dovrà ospitare il mega show e già sono scattati i sopralluoghi da parte dei tecnici Rai. Quindi niente grande albero davanti alla fontana Maggiore “la piazza cittadina sarà comunque uno spazio deputato alle esibizioni degli artisti, dai funamboli ai giocolieri, durante tutto il periodo delle festività”.

 

 

L’assessore, inoltre, insiste sul verde.: “voglio che il tema dell’ambiente acquisti valore”. 
Non mancheranno, ovviamente, i mercatini, su tutti quello alla Rocca Paolina, grande attrattore di turisti.
C’è, infine, attesa per lo spettacolo condotto da Amadeus. Lo show prende solitamente il via verso le 21, al termine del consueto saluto di fine anno del Presidente della Repubblica. La scaletta prevede una carrellata di ospiti internazionali. L’allestimento comporterà un grande impegno perché sarà nel fulcro della vita cittadina. Si ricorda che l’anno scorso lo show ha fatto tappa sempre in Umbria, all’Ast di Terni.