Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gubbio, il popolo sangiorgiaro ha perso un grande capodieci. Si è spento Elvio Frenguellotti

  • a
  • a
  • a

A Gubbio, il popolo sangiorgiaro ha perso un grande capodieci. La Famiglia dei Sangiorgiari l’ha chiamato guerriero. E in maniera azzeccata. Perché Elvio Frenguellotti ne aveva lo spirito. Si è arreso solo alla malattia, la notte del 4 ottobre, all’ospedale comprensoriale di Gubbio Gualdo Tadino. Della nobile manicchia sangiorgiara di Sant’Agostino, Frenguellotti sotto la stanga ha fatto tutta la carriera da ceraiolo. Straordinaria punta davanti sulle Colonne di Barbi, uno dei tratti più veloci del corso e di tutta la Corsa del 15 maggio, nel 1979 ha avuto l’onore di alzare il Cero. Per anni è stato un punto di riferimento, una volta uscito dalle stanghe, dalla vita attiva del Cero e ha sempre interpretato il ruolo che meglio gli si addiceva: l’amico degli amici. Nel 1995 ha fatto parte della squadra che ha vinto la puntata su Rai Uno di Scommettiamo che, il programma condotto dal compianto Fabrizio Frizzi. “Capodieci del cero guerriero - scrive la Famiglia dei Sangiorgiari sulla propria pagina Facebook - nel 1979 con la manicchia di Sant’Agostino e punta della muta di Barbi. Elvio ha rappresentato un punto di riferimento per i ceraioli di molte generazioni incarnando perfettamente lo spirito battagliero del santo Guerriero ma è stato anche un eugubino verace molto conosciuto in città. Alla sua famiglia esprimiamo le più sentite condoglianze e la nostra completa vicinanza”.  I funerali, curati dall’impresa funebre Pascolini, si svolgeranno domani, giovedì 6 ottobre, alle 14.30 nella chiesa di Sant’Agostino a Gubbio.