Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, vandali danneggiano piazza delle Tabacchine

  • a
  • a
  • a

Questa volta hanno deciso di prendersela con dei manufatti. Li hanno spostati, fatti cadere e danneggiati. 
Ancora vandali in piazza delle Tabacchine a Città di Castello: a essere presi di mira sono stati i piloni dissuasori di sosta in cemento, che servono affinché le auto non si fermino sopra il marciapiede o direttamente in piazza. Alcuni ignoti nella notte li hanno spostati e fatti cadere lateralmente rendendoli, di fatto, non più utili. A fotografare e filmare i danneggiamenti sono stati i residenti che, come sempre, si sono poi rivolti alle forze dell’ordine per evidenziare i problemi. 

 

 

Questa volta, però, cresce anche la necessità di voler presentare la richiesta di un sistema di videosorveglianza con l’obiettivo di fermare gli atti di vandalismo in zona. 
“Questo è l’ennesimo danno – hanno detto i residenti - oltre ai bordi delle balaustre delle scale, le scritte con lo spray e la pavimentazione che sta saltando grazie a ore e ore di salti con gli skateboard e le scorribande con carrello del supermercato, ci sono bambini che corrono sopra i resti archeologici (la colpa non è certo dei bimbi). Ma cosa si può dire? Non ci sono videocamere né tanto meno cartelli che vietino le rotelle o di salire sugli scavi. La piazza è un bene di tutti e per questo va vissuta ma rispettata”. Sempre secondo alcuni, i vandali che hanno spostato i piloni sono gli stessi che fanno parte di un gruppo di giovanissimi che ormai da tempo stazionano nell’area e la danneggiano.

 

 

Il primo caso avvenne nella notte di Pasqua, alcuni vandali erano riusciti a penetrare nei parcheggi sottostanti piazza dell’Archeologia e dopo aver portato all’esterno alcuni estintori li avevano aperti, sporcando la piazza e via Borgo Farinario, la strada a fianco.
C’era, poi, chi aveva giurato di aver visto, successivamente, il gruppo penetrare nel vecchio ospedale.