Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, ragazzino ferito con arma da taglio fuori da un locale

Carlo Stocchi
  • a
  • a
  • a

Ferito da un’arma da taglio fuori da un locale. In Umbria un minorenne è finito in ospedale con una importante lacerazione a un braccio. Il tutto è avvenuto nella notte fra sabato e domenica, alla periferia di Città di Castello. L'intera vicenda è al vaglio dei carabinieri che stanno cercando di ricostruire il caso, anche grazie alle testimonianze degli operatori dell'ambulanza e del 118 che sono intervenuti. Quando gli specialisti sanitari sono arrivati nel parcheggio di un locale, infatti, qualcuno aveva già cercato di tamponare con una maglietta la ferita al braccio del minorenne. Il ragazzino è stato prima medicato in ambulanza, poi è stato trasportato in ospedale, con il codice di massima urgenza: una volta arrivato il giovanissimo è stato visitato e poi è stato sottoposto a tutti gli esami clinici del caso.

Alla fine, i medici hanno stilato una prognosi di 25 giorni, mentre il ragazzo è stato ricoverato per ulteriori accertamenti. Subito sono iniziate le indagini degli investigatori per ricostruire quanto sia accaduto. Pare, infatti, che l'accoltellamento sia stato l'atto finale di una litigata che ben presto si è trasformata in una vera e propria rissa, dove sarebbero rimasti coinvolti diversi ragazzini. I carabinieri, chiamati dai medici e dagli infermieri, adesso stanno controllando le immagini delle videocamere installate nel locale, per cercare di ricostruire i movimenti e le cause dell'accoltellamento.

Nel frattempo, stanno cercando di identificare tutti i presenti così da poter capire cosa sia accaduto all'esterno del locale. Non è la prima volta che un minore viene aggredito e ferito. A cavallo di Ferragosto, due giovanissimi sono stati feriti con un’arma da taglio e sono dovuti ricorrere alle cure dell’ospedale: circa 20 i giorni di prognosi per entrambi. Anche in quella circostanza, avvenuta nella sera del giovedì quando in centro c'erano i negozi aperti, erano intervenuti i carabinieri della locale compagnia.