Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, Comune e Siae ai ferri corti sul Capodanno Rai

  • a
  • a
  • a

Botta e risposta tra il Comune di Terni e la Siae per il Capodanno all'Ast. Intanto palazzo Spada ha sborsato 16.208,37 euro a fronte dei 30.841,29 richiesti dalla stessa Siae. Tutto inizia in giugno quando la Siae, la società italiana degli autori ed editori, ha fatto recapitare a palazzo Spada una lettera di un suo legale di fiducia che reclamava per il fatto che non erano stati pagati tutti i diritti d’autore per l’appuntamento del 31 dicembre “L'anno che verrà” trasmesso da RaiUno. La lettera arrivata nella sede del Municipio intimava al Comune di pagare complessivamente 30.841,29 euro entro 15 giorni dal ricevimento della missiva stessa. Intanto dopo vari confronti si è arrivati al pagamento parziale. Un contenzionso che ha fatto mettere mano al portafoglio di palazzo Spada tanto che il 25 agosto è stata redatta una delibera per autorizzare l'anticipazione di cassa per complessivi 16.280,37 euro limitatamente alla quota parte finalizzata alla liquidazione delle spese relative all'assolvimento dei diritti Siae per l'evento spettacolo “Capodanno Rai 2022 L'anno che verrà” che si è svolto a Terni in diretta su RaiUno il 31 dicembre del 2021 dallo stabilimento delle Acciaierie, il cui contributo da parte della Regione Umbria avverrà solo al momento della rendicontazione delle spese. E infatti da una determinazione dirigenziale del 31 dicembre 2021 emerge che era stato accettato il contributo della Regione per la realizzazione del Capodanno Rai in Ast pari a 20 mila euro.

Con quell'atto era stato assunto l'impegno di spesa a favore della Siae per assolvere al pagamento dei diritti d'autore rientranti tra le spese dell'organizzazione dello spettacolo. Dunque i soldi ci sono. Al momento alla Siae il Comune ha versato 16.280,37 euro e ci sono anche i soldi della Regione già messi a disposizione. A palazzo Spada dal canto loro sono tanquilli perché intanto hanno inviato i soldi alla Siae e ora quest'ultima dovrà prendere atto del versamento se pure parziale. Del resto la delibera dei 25 agosto e la ricostruzione dei fatti parlano chiaro, secondo i funzionari del Comune.

Intanto l'assessore Stefano Fatale spiega che “noi, come Comune, abbiamo versato i soldi alla Siae. Se c'è qualche problema ce lo faranno sapere e vedremo come procedere”. Un contenzioso tra Comune e Siae che sembra essere ormai in parte risolto anche se bisognerà aspettare ancora per sapere se tutto si chiuderà per il verso giusto oppure se la situazione dovrà essere risolta in altro modo. Nulla da dire comunque sul Capodanno Rai, condotto da Amadeus (nella foto con Emanuela Aureli), che fu un grande successo e assicurò un indubbio ritorno d’immagine alla città.