Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spoleto, imprenditore eugubino acquista ex Novelli

  • a
  • a
  • a

Il Comune di Spoleto ha convocato una conferenza stampa per illustrare “il progetto di acquisizione e rilancio” della ex Novelli venduta con un'aggiudicazione provvisoria avvenuta a sorpresa il 21 settembre.

 

 

L'appuntamento è per venerdì 23 e a partecipare saranno, oltre al sindaco Andrea Sisti, l'amministratore della società agricola Tartufi e Funghi di Gubbio, Gianluca Fondacci, lo stesso avvocato Andrea Migliarini, che era presente all'asta di mercoledì, e la dottoressa Susanna Bugiardi, entrambi indicati dal Comune come “consulenti della società”. A confermare che Gianluca Fondacci è “l'imprenditore umbro del comparto alimentare” che ha fatto l'offerta da 5,5 milioni per il ramo uova della ex Novelli è stato il sindaco Sisti, che ha poi precisato “Fondacci è capofila di una rete di impresa in cui c’è anche la cooperativa dei lavoratori della ex Novelli”. Sembrerebbe, dunque, profilarsi la cordata, ma la cautela in queste ore resta massima non solo perché in ballo ci sono un centinaio di posti di lavoro e non si conoscono i nomi degli imprenditori coinvolti, ma anche perché brucia ancora quanto accaduto tra la fine del 2016 e la fine del 2017, quando l'azienda è stata venduta a un euro ad Alimentitaliani fallita un anno dopo. 

 

 

La convocazione della conferenza stampa, peraltro, arriva al termine di una giornata di fibrillazioni legate alla questione della prelazione che la cooperativa dei lavoratori avrebbe il diritto di esercitare. Come confermato sempre da Migliarini, tecnicamente, la cooperativa dei dipendenti potrebbe esercitare un diritto di prelazione sull'acquisto del ramo uova, comunicando al tribunale la volontà di procedere all'acquisto della ex Novelli alla stessa cifra offerta dal cliente di Migliarini, che sarebbe Fondacci con la società agricola Tartufi e Funghi di Gubbio, ovvero a 5,5 milioni.