Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Aeroporto, ora nasce Umbrialink: in due mesi già 4 mila passeggeri trasportati in bus

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Perugia e Assisi link diventano Umbria link. Interconnessione con l’aeroporto da tutta la regione. Lo dicono i numeri, forniti dal Gruppo Fs. Si tratta di 4 mila passeggeri nei primi due mesi di sperimentazione. Non sono mancati incontri tecnici per aggiustare le coincidenze. “Con il servizio airlink treno più bus, l'aeroporto diventa accessibile da altre località dell'Umbria e altre città del centro Italia. In aggiunta ai viaggiatori provenienti da Perugia e Assisi, diversi, infatti, sono stati i quelli provenienti da Terni, Spoleto, Foligno, Chiusi, Siena, Arezzo, Pisa, Roma, Jesi, Latina”, fanno sapere dalla società. Il servizio intermodale treno + bus è frutto della sinergia tra due società del neonato Polo passeggeri del gruppo fs italiane, Trenitalia e Busitalia. 


In base al bacino di utenza e alle esperienze in altre zone d’Italia la quota di 4 mila passeggeri è un buon inizio. Normalmente infatti ci vuole un po' di tempo per esprimere tutte le potenzialità. Intanto sul tpl va in scena l’ennesimo scontro sulla gara a quattro lotti, che farebbe risparmiare 13 milioni alle casse regionali: un gruppo di lavoratori - che non si firma - spinge per la soluzione a lotto unico. “Risparmiare 13 milioni di euro percorrendo gli stessi chilometri, e’ possibile solo con aziende che vincono gare all’ estremo ribasso calpestando i diritti dei lavoratori ed abbassando lo stipendio, motivi per cui ci sono già stati diversi licenziamenti e questo è inaccettabile”.

Dalla regione assicurano che sarà inserita una clausola sociale per cui i livelli occupazionali non verranno intaccati.