Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Narni, nuove fototrappole in arrivo per scovare i furbetti dei rifiuti

  • a
  • a
  • a

L’amministrazione comunale ha donato ai carabinieri del Corpo forestale di Narni una nuova dotazione di fototrappole, quegli strumenti che riescono a individuare, e quindi punire, i cittadini che gettano rifiuti sul territorio narnese creando discariche abusive e deturpando l’ambiente. Si tratta di un fenomeno sempre più diffuso e che il Comune intende contrastare con tutte le forze.

Gli assessori Giovanni Rubini (Gestione rifiuti e politiche ambientali) e Luca Tramini (Polizia municipale), hanno ricevuto sabato 17 settembre la Forestale alla presenza dell’appuntato, facente funzione di comandante, Marco Taccalozzi e del comandante della polizia municipale narnese, Antonio Bubba, e hanno consegnato i preziosi strumenti alle forze dell’ordine (nella foto), grazie a dei fondi che sono stati individuati proprio per sostenere l’azione dei Corpi di polizia in questione in difesa dell’ambiente.

“La fornitura in questione serve per installare questa tecnologia utile per debellare il proliferare delle discariche abusive sul nostro territorio - spiega Rubini. Le fototrappole individuano chi compie questi atti incivili permettendo così di elevare sanzioni che possono andare dai 600 ai 3 mila euro e possono sfociare in ambito penale con gravi conseguenze per chi trasgredisce la legge”. L’assessore Luca Tramini ha ringraziato i Corpi di polizia “per la forte collaborazione che stanno portando avanti insieme ed in maniera trasversale per colpire chi abbandona rifiuti sul nostro territorio”. Anche la polizia municipale ha avviato delle indagini su questi reati combinando gli sforzi con la Forestale in maniera trasversale. Stando a quanto comunica l’amministrazione comunale narnese, sono in continuo aumento le sanzioni elevate ai cittadini in questi ultimi mesi, con la speranza di dare il colpo finale a questi abbandoni indiscriminati di rifiuti su tutto il territorio narnese. La presenza di fototrappole sarà sicuramente di aiuto alle forze dell'ordine per scovare i furbetti dei rifiuti che cercano in ogni modo di aggirare la legge.