Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, esplode in città la festa rossoverde dopo la vittoria nel derby

  • a
  • a
  • a

Città blindata per il derby Ternana-Perugia e una grande festa (nella foto di Stefano Principi) che, subito dopo la vittoria dei rossoverdi al Liberati, è andata avanti sino alla serata di domenica 18 settembre.  In allerta le forze dell'ordine schierate fin dal mattino per evitare che si verificassero incidenti tra le due tifoserie. E a fine giornata non ci sono stati problemi di ordine pubblico a Terni. Tantissimi i tifosi che hanno sostenuto con forza la Ternana nella gara più attesa dell’anno.

 

Una giornata lunga iniziata già di mattina con i tifosi radunati intorno allo stadio e poi con i festeggiamenti successivi. Appena l'arbitro ha fischiato la fine della partita è esplosa la festa sulle gradinate dello stadio Liberati e anche fuori. C’è pure chi ha assistito alla partita al bar con tanto di sciarpe, maglie e bandiere delle Fere. Nel popoloso quartiere di San Giovanni nell'omonimo bar tre grandi bandiere rossoverdi sventolavano sin dal mattino. Anche in viale della Stadio in molti si sono dati appuntamento intorno alle 13 davanti alla pizzeria e al bar proprio vicini al Liberati o al bar in via Leopardi. Il traffico rivoluzionato ha permesso per qualche ora ai ternani di entrare in centro visto che i varchi elettronici della Ztl  erano stati spenti.

Per un giorno la politica, con le elezioni ormai alle porte, si è fermata dando spazio allo sport. “Contentissimo per la vittoria della Ternana”, il sindaco Leonardo Latini che domenica 18 settembre è stato trattenuto fuori città da un impegno politico improrogabile. Tra i presenti allo stadio Liberati ad assistere al derby il presidente del consiglio comunale Francesco Maria Ferranti, l'onorevole Raffaele Nevi, il presidente della Provincia di Terni Laura Pernazza con la maglia della Ternana, l'assessore Stefano Fatale e molti altri ancora, di tutti gli schieramenti. “Ancora una grandissima vittoria della Ternana - ha affermato Nevi - questa volta, per di più, nel derby contro il Perugia. Il mio cuore batte per le Fere, ma da buon sportivo quale mi ritengo di essere, sarei felicissimo che tutto il calcio umbro potesse riscuotere le maggiori soddisfazioni e ottenere grandi traguardi. Ne beneficerebbe tutta la regione”. “Come da tradizione - ha concluso il consigliere Alessandro Gentiletti (Senso Civico) - ogni volta che vinciamo il derby, sento il dovere di esprimere la mia solidarietà ai tifosi perugini: senza distinzione politica, l'Umbria è rossoverde”.