Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, studente prende una nota a scuola per seguire il comizio di Salvini

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

Tra tanti giovani indecisi e poco attenti alla politica c’è anche chi ha rischiato il sette in condotta pur di ascoltare un comizio di Matteo Salvini. Lo ha raccontato lo stesso protagonista giovedì 8 settembre a Terni, a distanza di tre anni, durante la cena elettorale al Garden con il leader del Carroccio. Lo studente ternano si è avvicinato a Salvini e gli ha mostrato una copia della nota disciplinare che prese nell’ottobre del 2019 proprio quando il leader leghista era a Terni per un’iniziativa politica. “Al suono della campanella delle 13.15 - si legge nella nota scaricata dal registro elettronico della scuola - l’alunno fugge, correndo insieme a tre compagni, senza aspettare l’insegnante, per andare a vedere il comizio di un noto politico che si tiene nei pressi della scuola”.

 

 

La prof fa anche notare che già durante la sua lezione il ragazzo “si distraeva in continuazione per cercare di ascoltare quanto accadeva fuori e di vedere dalla finestra il comizio”. L’insegnante aveva motivato la nota disciplinare sottolineando la mancanza di rispetto nei suoi confronti e “la totale disattenzione del regolamento di disciplina da tenere durante l’uscita dalla scuola”. Matteo Salvini ha mostrato la nota disciplinare alla platea e, dopo aver abbracciato il giovane simpatizzante leghista, ha fatto un selfie con lui.

 

 

Nel corso dell'iniziativa elettorale (nella foto di Stefano Principi), Matteo Salvini ha detto che "la sinistra pensa soltanto a insultarci. Ma le loro parole sono di chi vive su un altro pianeta. Sono sempre più lontani dalla realtà. E poi si stupiscono perché gli operai delle Acciaierie a Terni votano Lega invece di Pd. Noi parliamo di tasse, lavoro e pensioni, loro di canne libere ius soli e Ddl Zan”. L'ex ministro degli Interni ha incontrato oltre 300 persone che non hanno voluto lasciarsi sfuggire l'occasione di ascoltarlo. Numerosi i temi trattati in vista del voto di domenica 25 settembre.